08 nov 2020
Pensioni

Ape sociale: cos’è e quali sono i requisiti previsti

Il trattamento pensionistico Ape sociale permette di anticipare la pensione di vecchiaia, ma si rivolge soltanto a determinate categorie di lavoratori: ecco quali sono e quali i requisiti che devono possedere.















A chi spetta l’Ape sociale





La pensione Ape sociale può essere richiesta:









I lavoratori dovranno essere in posesso di alcuni requisiti specifici, ovvero dovranno rientrare in una delle seguenti categorie:









Ape sociale




Cosa si intende per attività gravose





Tra le attività gravose che consentono di avere accesso all’Ape sociale, ci sono quelle svolte da:









I contributi richiesti alla donne per ottenere la pensione Ape sociale sono ridotti di 12 mesi per ogni figlio, per un limite massimo di 2 anni. 





A questo proposito leggi anche: “Pensione anticipata per le donne lavoratrici“.





Come funziona Ape sociale





Nel caso in cui si rientrasse nei requisiti richiesti per avere accesso ad Ape sociale, il contributo economico sarà versato dal primo giorno del mese successivo a quello in cui è stata presentata la domanda





L’indennizzo viene erogato su base mensile per 12 mesi all’anno fino al raggiungimento dei 67 anni, ovvero quando è stata raggiunta la pensione di vecchiaia. Non prevede né la tredicesima né la quattordicesima. 





Per quanto riguarda l’importo, non è mai superiore a 1.500 euro. Nel momento in cui viene calcolato, è possibile procedere con il cumulo dei contributi qualora siano stati versari presso gestioni differenti. 





Ape sociale




Come fare domanda





I lavoratori che abbiano compiuto 63 anni e che rispettino anche i requisiti contributivi relativi alle categorie citate in precedenza, potranno richiedere l’Ape sociale. Si ricorda anche che si potrà accedere al beneficio solo in caso di cessazione dell’attività di lavoro dipendente, autonomo e parasubordinato svolta in Italia o all’estero.





L’unica eccezione è rappresentata dal caso in cui i redditi derivanti da lavoro dipendente o parasubordinato non superino gli 8.000 euro lordi annui e quelli da lavoro autonomo non superino i 4.800 euro lordi annui, pena la decadenza del beneficio. 





Il primo passo per ottenere l’Ape sociale consiste nella domanda di riconoscimento delle condizioni di accesso. Nel caso in cui quest’ultima dovesse avere esito positivo, si potrà presentare la domanda vera e propria, che dovrà essere inoltrata telematicamente e rivolta alle sedi territoriali INPS di competenza.