18 feb 2022
Bonus e Agevolazioni statali

Bonus idrico 2022: come funziona il bonus per rubinetti

Quali sono i requisiti di accesso al bonus risparmio idrico e quali le novità che sono state approvate fino al 2023: scopri come richiedere il bonus rubinetti nel 2022.



Bonus risparmio idrico: cos’è


Il bonus idrico 2022 consiste in un contributo pari a 1.000 euro stanziato per la sostituzione di sanitari e rubinetti con strumenti più moderni che possano permettere di limitare il flusso dell’acqua, dunque in grado di favorire il risparmio idrico

La misura, già prevista nella Bilancio 2021, è stata prorogata fino al 2023, con lo stanziamento di 1,5 milioni di euro. Chi ha effettuato i lavori nel 2021, potrà presentare l’apposita domanda per ricevere il bonus a partire dal 1° gennaio 2022.

Non sarà possibile cumulare questo bonus con altre agevolazioni in quanto si tratta di un contributo alternativo, non integrabile con altri benefici in vigore.

bonus bagno rubinetti e docce

Bonus idrico: come funziona


Ai sensi del comma 61 dell’articolo 1, il bonus idrico potrà essere utilizzato per la copertura delle seguenti spese:


Il bonus idrico non costituisce reddito imponibile per chi ne usufruisce e non ne modifica l’ISEE. L’agevolazione sarà erogata fino all’esaurimento delle risorse che sono state messe a disposizione. Non vi rientrano i lavori su doccia, bidet, box doccia, serbatoi di accumulo, sanitari in resina.

Piattaforma per richiederlo


A partire dalle ore 12:00 del 17 febbraio 2022 è attiva la piattaforma bonus idrico, sulla quale presentare domanda di ricezione del bonus idrico: nelle prime 5 ore di operatività, sono state ricevute ben 7.000 richieste. Al momento sono state già impegnate 5 milioni di risorse, su un totale di 15 milioni di euro.

Il bonus, disponibile fino ad esaurimento delle risorse, potrà essere richiesto:


Sarà possibile accedere alla piattaforma bonus idrico con l’utilizzo di SPID o Carta d’Identità Elettronica. Nel caso di dubbi è possibile chiamare il call center dedicato, messo a disposizione dal ministero della Transizione Ecologica, al numero 800090545, oppure scaricare il manuale utente piattaforma bonus idrico.


Dati da inserire in piattaforma


La richiesta per l’ottenimento del bonus idrico è subordinata all’inserimento dei seguenti dati:


Novità proroga bonus idrico al 2023


Il bonus risparmio idrico è stato prorogato con un emendamento alla legge di Bilancio che lo ha esteso fino al 31 dicembre 2023: potrà usufruirne, sotto forma di detrazione fiscale, chi nel 2022 comprerà dei sistemi che permettono di razionalizzare l’uso dell’acqua e ridurre il consumo di contenitori di plastica per acque destinate ad uso potabile.

Al contempo, dal 1° gennaio 2022, potranno fare domanda tutti coloro i quali hanno effettuato dei lavori nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2021 e il 31 dicembre 2021. Sarà necessario registrarsi alla Piattaforma bonus idrico che sarà messa a disposizione dal Ministero della Transizione Ecologica e alla quale si potrà accedere tramite SPID o CIE.

L’incentivo potrà essere richiesto:


Leggi anche: “Cosa sono i diritti reali immobiliari“.

bonus idrico 2022

Bonus ristrutturazione e bagno


Il bonus ristrutturazione è una misura che permette di avere accesso a una detrazione del 50% (su una spesa massima di 96.000 euro) per la realizzazione di alcune tipologie di interventi. Parlando del bagno, non tutti i lavori che si possono eseguire al suo interno possono rientrare nel bonus ristrutturazioni.

In particolare:

  1. la sostituzione di sanitari o la trasformazione di una vasca in doccia rappresentano interventi di manutenzione ordinaria;
  2. tuttavia, si può ottenere il bonus ristrutturazioni se tali interventi facciano parte di un piano di abbattimento delle barriere architettoniche, come per esempio la necessità di installare dei sanitari rialzati a causa di sopravvenuti problemi di disabilità di uno dei componenti del nucleo familiare. 

Rientrano a pieno titolo nei lavori di ristrutturazione:


La sostituzione di rubinetti in un bagno può essere considerato un intervento di manutenzione straordinaria, per il quale spetta la detrazione al 50%, soltanto nel caso in cui sia necessario per cause di forza maggiore

Bonus idrico – Domande frequenti


Come viene erogato il bonus idrico?

Si tratta di un contributo economico previsto per interventi di risparmio idrico nel proprio bagno, che viene erogato sotto forma di detrazione di imposta.

Come richiedere bonus rubinetti 2022?

Il bonus rubinetti, chiamato anche bonus idrico, permetterà di accedere a una detrazione sull’acquisto di determinati prodotti per il bagno: scopri di quali si tratta e come fare domanda.



Hai bisogno di una consulenza legale su questo argomento?
Invia la tua richiesta, hai a disposizione più di 1000 avvocati pronti a rispondere!