Diritto di Famiglia

Mantenimento del figlio naturale

È possibile richiedere il mantenimento del proprio figlio nato fuori da una convivenza e di un nascituro avuto dall'attuale compagno?

Buongiorno,





Mi voglio separare dal mio compagno perché lui mi ha detto chiaramente di non provare più nulla. Vivo in casa sua con la nostra bambina. La bambina ha la residenza da circa un anno e mezzo nella casa del padre (prima era con me). Una scelta dovuta ad iscrizione per asilo. Io ho due case intestate ma sono tutte in affitto.





Svolgo la libera professione e per i primi tre anni io e mia figlia abbiamo vissuto a casa mia. Pagando tutte le spese occorrenti, mentre lui pagava le spese per asilo nido. E’ da circa due anni che siamo andati ad abitare assieme per insistenza da parte sua. Tre mesi fa sono rimasta in cinta (gravidanza cercata) e lui è cambiato totalmente dicendomi di fare cosa ne volevo di questo bambino.





Ho proceduto con la gravidanza, ma la situazione è molto tesa. Voglio andare via e vorrei capire se ho diritto ad un mantenimento per mia  figlia che ora ha 5 anni e per questo eventuale nascituro. Noi non siamo sposati. Ovviamente dovrò cercarmi anche una casa in affitto (temporaneamente).





L’avvocato risponde





Gentile (omissis),
si, Lei ha diritto ad ottenere il mantenimento per i Suoi figli anche se nati fuori dal matrimonio, in quanto secondo l’art. 30 della Costituzione “è dovere e diritto dei genitori mantenere, istruire ed educare i figli, anche se nati fuori dal matrimonio”.





Cordialmente