11 lug 2021
Tasse e imposte

Rinvii fiscali: il calendario delle scadenze fiscali 2021 aggiornato

Ecco il calendario delle scadenze fiscali completo di tutte le proroghe che sono state attualmente approvate dal Governo e in merito alle quali potrebbero essere previsti ulteriori slittamenti dell'ultima ora.

L’Agenzia delle Entrate-Riscossione ha pubblicato, sul proprio sito, una guida aggiornata contenente tutte le informazioni in materia di:


Vediamo di seguito quale sarà il nuovo calendario delle scadenze fiscali 2021 per le quali è stata prevista una proroga e le ultime notizie in materia di pagamenti. 


Sospensioni dei pagamenti


Sono sospesi, fino al 31 agosto 2021:


rinvii fiscali

Proroghe pagamenti


I pagamenti delle carte e degli avvisi che hanno una data di scadenza compresa tra l’8 marzo 2020 e il 31 agosto 2021 potranno essere effettuati entro il 30 settembre 2021. 

In merito alle cartelle di pagamento in scadenza, si potrà richiedere una rateizzazione, presentando la domanda entro il 30 settembre 2021. Il piano di rateizzazione decade nel momento in cui le rate non pagate, anche se non consecutive, è pari a 10. 

Entro il 30 settembre 2021, in pratica, i contribuenti che hanno interrotto i pagamenti delle rate durante il periodo di sospensione dovranno pagare un numero di rate che permetta di non perdere il diritto al beneficio della dilazione. 

Condono cartelle


La riscossione delle cartelle relative a un periodo compreso tra il 1° gennaio 2000 e il 31 dicembre 2010, di importo inferiore a 5.000 euro, resta sospesa

Rottamazione e saldo e stralcio


In attesa di novità in merito a una possibile dilazione del pagamento delle cartelle che rientrano nella pace fiscale, i termini da rispettare sono, al momento, quelli che erano stati fissati dal Decreto Sostegni

Si tratta quindi di:


rinvii fiscali

Proroga versamenti di saldo e acconto IRPEF, IRES e IRAP


Il comunicato stampa pubblicato dal Ministero dell’Economia il 28 giugno 2021 ha confermato la proroga della scadenza prevista per le imposte sui redditi: i versamenti di saldo e acconto IRPEF, IRES e IRAP sono slittati al 20 luglio 2021. La scadenza con maggiorazione dello 0,40% è stata spostata al 20 agosto 2021.

Di seguito sono riportate le parole contenute nel comunicato stampa n. 133 del MEF:

“Per tener conto dell’impatto che l’emergenza COVID-19 ha avuto anche quest’anno sull’operatività dei contribuenti di minori dimensioni e dei loro intermediari, è stato adottato un DPCM che proroga il termine di versamento del saldo 2020 e del primo acconto 2021 ai fini delle imposte sui redditi e dell’IVA, per i contribuenti interessati dall’applicazione degli Indici Sintetici di Affidabilità (ISA), compresi quelli aderenti al regime forfetario. Il termine di versamento in scadenza il 30 giugno sarà prorogato al 20 luglio, senza corresponsione di interessi”. 

Ipotesi ulteriori rinvii fiscali al 15 settembre 2021


Le ultime novità sul tema di rinvii fiscali lasciano ipotizzare che per i versamenti di saldo e primo acconto IRPEF, IRES, IRAP e annesse imposte sostitutive è molto probabile un nuovo rinvio, previsto per la data del 15 settembre 2021, senza maggiorazione alcuna. 

Una seconda ipotesi prevede:

  1. la nuova data di scadenza fissata al 31 agosto 2021;
  2. una data entro la quale pagare con una maggiorazione dello 0,2%, ovvero il 15 settembre 2021

Hai bisogno di una consulenza legale su questo argomento?
Invia la tua richiesta, hai a disposizione più di 1000 avvocati pronti a rispondere!