Utente 3440

26 ago 2020
altro

Acquisto auto con problemi non dichiarati

Buongiorno Avvocato,
qualche giorno prima del lockdown (inizi marzo) ho acquistato un'auto presso una concessionaria di Torino chiedendo l'intermediazione di un'altra concessionaria sita in zona.
Pagata in contanti al momento dell'acquisto mi è stata consegnata soltanto a fine lockdown a causa del fatto che certi tipi di beni non viaggiavano per via delle restrizioni (abito in Sardegna).
Una volta consegnata e visionata, l'auto presentava diversi problemi (tra cui lo sportello lato conducente che non apre né con il telecomando né con la chiave, occorre aprire dallo sportello passeggero, un problema allo sterzo identificato dal mio meccanico, i vani portaoggetti posteriori completamente rotti, lo stereo che non funziona e diversi altri danni), che ci sono stati omessi al momento dell'acquisto dal venditore. La macchina a suo dire era perfetta e non aveva nessun tipo di problema.
Ho prontamente comunicato al venditore nella stessa giornata, documentando con video e foto, la situazione dell'auto. Mi è stato risposto che avrei dovuto riportare l'auto presso la concessionaria per visionarla insieme (distante 120 km dalla mia abitazione), ho acconsentito e proposto diversi appuntamenti in queste settimane ma non andavano mai bene al venditore, per cui ho aspettato che fosse lui a fissare una data ma dagli inizi di luglio non ho più avuto sue notizie.
Posso chiederLe un consiglio su come agire?
La ringrazio. Tiziana

Risposte degli avvocati

Dalle info indicate immagino si trattasse di un'auto usata. Occorrerebbe visionare il contratto di vendita e le condizioni ma per legge il venditore deve prestare garanzia di 24 mesi sul bene venduto, salvo accordi per una restrizione del periodo di garanzia. Se il venditore non risponde occorre inviargli una raccomandata e successivamente chiedere l'intervento del tribunale.


Buonasera,
a questo punto si rende necessario l'intervento di un legale il quale invii diffida alla concessionaria per il risarcimento dei danni subiti o sostituzione del veicolo difettoso.
Avv. Chiara Labrozzi


26 ago 2020

Buonasera, è necessaria una diffida legale con richiesta del risarcimento del danno in quanto la concessionaria deve rispondere del prodotto non conforme o difettoso. Mi può contattare, se ritiene, all'indirizzo alessimaria.77()gmail.com per eventuali chiarimenti e/o assistenza e per una prima consulenza gratuita. Cordialmente. Avv. Maria Alessi, con studio in Reggio Calabria e Frascati (ROMA).


fabio casaburo
Avvocato civilista
Torino
26 ago 2020

Gentile Signora Tiziana,
bisogna provvedere ad inviare formale diffida, meglio se redatta da un avvocato di Sua fiducia, per ottenere il risarcimento del danno.
Resto a Sua disposizione e La saluto cordialmente.
Avv. Fabio Casaburo
(Cell. 3280999150)


valeria pietra
Avvocato civilista
26 ago 2020

Buongiorno,
Previo esame dei documenti inn suo possesso occorre procedere con comunicazione formale al venditore per sollecitarlo segnalando le problematiche evidenziate.
Sono a sua disposizione per fornirle assistenza legale in merito, mi può contattare ai recapiti che trova sul mio profilo in piattaforma.
Cordiali saluti
Avv. Valeria Pietra