Utente 11441

07 dic 2021
altro

Aumento canone: è sempre legittimo?

Due anni fa ho affittato presso un self storage della mia città un box di 6.5 mq per tenervi le mie cose in attesa di affittare una casa . Ho firmato un contratto che si rinnovava tacitamente anno per anno a Maggio e ho pattuito il pagamento in 70€ al mese . Nel contratto non ci sono clausole di adeguamento dei prezzi .Adesso il proprietario ha chiesto un aumento del canone a 120€ al mese . È legittimo ? Può recedere dal contratto nel caso io non accettassi o può farlo solo non rinnovando il contratto a Maggio ?Non so se questo tipo di contratti vada registrato da qualche parte e se lui lo abbia fatto . Grazie

Risposte degli avvocati

antonino ercolano
Avvocato civilista
Sant'Agnello
07 dic 2021

Gentile Utente, occorrerebbe prendere visione del contratto di locazione. Sicuramente, avendo durata superiore a 30 giorni, deve essere registrato. Per aumentare il canone occorre risolvere prima il precedente contratto (Le deve comunicare - rispettando il termine di preavviso - la disdetta, evitando così il rinnovo automatico), dopo di che sarete liberi di concordare canone diverso.
Se necessita di una consulenza più approfondita può richiedere una consulenza diretta tramite il mio profilo.
Cordiali saluti.
Avv. Antonino Ercolano


Buongiorno,
il contratto avendo ad oggetto un bene immobile va registrato quando la durata della locazione sia di almeno 30 giorni.
Può certamente chiedere al locatore gli estremi di registrazione e verificare presso l'Agenzia delle Entrate.
Il locatore può recedere nel rispetto dei termini di preavviso previsti dal contratto.
Se necessita di un parere può contattarmi ai recapiti che troverà su questa stessa piattaforma e cliccando sul mio profilo.
Le consulenze possono essere gestite in presenza, telefonicamente, on-line e via mail.
Sono quindi a disposizione per ogni chiarimento.
Con i migliori saluti.
Avv. Francesco Genna
Montebelluna (TV)