Utente 4918

29 dic 2020
altro

Caparra affitto: come dimostrare che è trattenuta arbitrariamente

Sono stato in affitto per una decina di anni senza mai creare problemi ultimamente ho dato disdetta con preavviso semestrale con regolare raccomandata nel trasloco si è scheggiato il lavabo del bagno che purtroppo essendo di una serie molto vecchia non sono riuscito a trovare perche fuori produzione ne ho acquistato un altro simile ma non uguale spiegando la situazione alla padrona di casa che inizialmente era daccordo poi non sentendola piu per un mese alla mia richiesta della restituzione della caparra mi è saltata addosso dicendomi che le avevo procurato un danno enorme e che avrebbe dovuto sostituire tutti i sanitari e che la caparra a questo punto potevo scordarmela da notare che la signora non mi ha mai contattato dicendomi la cosa mi ha assalito dicendo della cose assolutamente non vere A questo punto volevo sapere se puo fare una cosa simile senza interpellarmi(daltra parte i soldi sono i miei) calcolando anche che gli interessi annuali non mi sono stati mai dati

Risposte degli avvocati

fabio casaburo
Avvocato civilista
Torino
29 dic 2020

Buongiorno,
il proprietario dell'immobile può trattenere la cauzione solo per compensare i canoni d’affitto non ancora pagati. Non può invece trattenere la cauzione, come risarcimento dei danni subiti dall’appartamento, a meno che non si rivolga al giudice chiedendo di determinare l’esatto ammontare dei danni.
Pertanto, se il proprietario di casa intende trattenere la cauzione dovrà instaurare un giudizio in cui chiede al giudice di quantificare i danni.
Se, invece, il proprietario di casa non avvia tale giudizio, la cauzione dovrà essere immediatamente restituita con tutti gli interessi nel frattempo maturati.
Se ha necessità, anche solo per una consulenza, mi può contattare senza impegno ai recapiti indicati nel mio profilo.
Resto a Sua disposizione e La saluto cordialmente.
Avv. Fabio Casaburo