Utente 2272

15 giu 2020
altro

Causa a genitore(padre) da parte di figli(2) e moglie

Salve. Io con mia madre e mio fratello, stiamo valutando se fare causa a nostro padre. Nostro padre ha costantemente commesso violenze fisiche e psicologiche su mia madre dall'inizio del loro matrimonio ad ora (25 anni) e mia madre ha sempre subito e mai denunciato. Queste violenze possono essere soltanto testimoniate e confermate da noi tre : mia madre che le ha subite da sempre in prima persona, e noi due figli che abbiamo sempre assistito a queste violenze e spesso abbiamo evitato che terminassero in tragici epiloghi. Inoltre l'attitudine alla violenza e ad una concezione arcaica della famiglia e della donna sono facilmente riconoscibili e dimostrabili nella persona di mio padre. La causa in questione avrebbe come obiettivo : 1) ottenere il divorzio tra mia madre e mio padre. 2) fissare una distanza di riferimento a cui mio padre deve stare da mia madre e da noi figli in quanto persona violenta. 3) prestabilite un risarcimento (perlopiù una cifra simbolica Es. 10.000€) a mia madre dei danni fisici e psicologici compiuti in 25 anni.
4) il pagamento di tutte le spese processuali a carico di mio padre.
Il primo, il secondo ed il quarto obiettivo sono i più importanti.
A questo punto vi chiedo, con questi elementi quante probabilità ha questa causa di avere un esito positivo per mia madre e per noi figli in modo da non dover subire più un clima di odio e violenza domestica logorante e psicologicamente disturbante? Quante possibilità ci sono concretamente di ottenere quei 4 obiettivi? E in fine, quanto potrebbe durare in media un processo del genere?
Grazie. Cordiali saluti.

Risposte degli avvocati

marco sansone
Avvocato civilista
16 giu 2020

Gent.ma sig.ra, prima del divorzio è necessario addivenire ad una separazione, che può cercarsi in maniera consensuale o (stante a quanto ha accennato) giudiziale.
Tutto quanto Lei chiede può essere ottenuto nella misura in cui si predisponga dapprima una formale lettera di contestazione (accompagnata da una denuncia se le violenze fisiche e psicologiche persistono) e successivamente si dia inizio al giudizio civile.
Consideri che i provvedimenti urgenti (anche con riferimento all'allontanamento) sono immediati e possono essere richiesti anche in sede penale, mentre la durata di una separazione giudiziale dipende da alcuni aspetti peculiari che dovremmo approfondire (fermo restando che il Tribunale di Lagonegro, competente per territorio, è abbastanza veloce in tali casi).
Se vuole, può contattarmi ai recapiti che vede sul profilo o via mail (marco()avvsansone.it). Sono a Vallo della Lucania.


antonio d`aronzo
Avvocato tributarista
Milano
15 giu 2020

Buonasera, mi contatti pure in privato (trova i miei recapiti sul mio profilo) per valutare modalità e costi.
Cordialmente