Utente 19303

30 nov 2022
altro

Cortile in comune: responsabilità

Buongiorno, abito sopra un ristorante che si trova al piano terra e io al primo piano. Abbiamo un piccolo cortile in comune (du cui siamo proprietari in ugual misura), che corrisponde al retro del ristorante, mentre per me è l'unico accesso a casa mia. Il passaggio è costantemente ostruito dal bottiglie strumenti di cucina e di pulizia e un armadio. Spesso lasciano cibo a marcire e adesso stanno tenendo un cane fisso in cortile, per cui oltre alla spazzatura e gli armadi e il cibo marcio, nel cortile c'è anche un cane la sua ciotola di cibo. E' legale tutto ciò? Cosa dice a riguardo il codice civile?

Risposte degli avvocati

elena armenio
Avvocato civilista
Brescia
30 nov 2022

Buongiorno,
l'uso del cortile comune che lei descrive è improprio, bisogna valutare alcuni aspetti, ad esempio se l'immobile sia di sua proprietà o sia in affitto e se l'immobile abbia un amministratore. Ad ogni modo le parti comuni devono essere utilizzate per la loro destinazione, senza arrecare disturbo o impedire l'utilizzo degli altri condomini.
Resto a sua disposizione per consulenza o assistenza, trova i contatti sul mio profilo.
Cordiali saluti
Avv. Elena Armenio


fabio casaburo
Avvocato civilista
Torino
30 nov 2022

Buongiorno,
il comportamento del titolare del ristorante mi pare alquanto illegittimo.
In base all'articolo 1102 c.c. , tutti i condomini possono utilizzare le parti comuni dell'edificio a condizione però di rispettarne la destinazione d'uso e di non occupare tanto spazio da impedire agli altri di fare lo stesso.
Se necessita, anche solo di una consulenza, mi può contattare ai recapiti indicati nel mio profilo.
Resto a Sua disposizione e La saluto cordialmente.
Avv. Fabio Casaburo