Utente 4059

19 ott 2020
altro

Disservizio comunale sui rifiuti: come contestarlo

Il comune di Teramo ha adottato, per le zone periferiche, le Ecoisole posizionandole, per alcune frazioni, a 6 o 7 Km distanti, e bisognerebbe portare in auto ogni tipo di rifiuto. Facendo comunque il ritiro porta a porta con mastello a cubatura e con microchip identificativo forniti dalla società che gestisce il servizio ma a settimane alterne, affermando che il cittadino ha riduzione della tari del 20% . Ma di fatto ha ridotto il servizio del 50% . Poi bisogna rispettare la cubatura di indifferenziato ed il contenitore deve essere chiuso altrimenti il pagamento per quel ritiro è doppio ovvero rilevano il codice identificativo due volte. Se si vorrebbe utilizzare la Ecoisola per la indifferenziata lo sportello secco non si apre se hanno già effettuato un ritiro. Sui depliant informativi riportano nozioni, su cosa inserire, diverse da quelle che si riferiscono a voce. Per esempio se ho necessità di buttare un cappotto rovinato supera la cubatura. Mi sento derubata ingannata, esiste un modo per poter fermare questa truffa? Una cittadina di serie Z.

Risposte degli avvocati

petizione raccogliere firme tramite un'associazione dei cosnumatori.mi faccia sapere altriemnti preparo io lettera con la mia associaizone konsumer italia e lei deve raccogliere le firme.3332592374