Utente 1446

02 mag 2020
altro

Il vicino parcheggia fuori dalla sua proprietà in suolo pubblico

Buongiorno, abbiamo un cortile in comune a 3 proprietari con un angolo privato di 5 mq per il parcheggio delle macchina. In quello spazio, utile per una vettura di piccola cilindrata o un motorino, la vicina di casa parcheggia sempre la sua auto fuoriuscendo dai suoi 5 mq ed invadendo gli spazi comuni.
La mia domanda è questa: lo può fare oppure è obbligata a stare nello spazio stabilito (ovvero i suoi 5 mq privati)?
Grazie anticipatamente,
Cordiali saluti

Risposte degli avvocati

avvocato dequo
Avvocato civilista
02 mag 2020

Buon pomeriggio,
di regola le modalità di utilizzo delle aree condominiali sono regolate dalle delibere assembleari, in conformità a quanto indicato dall'art. 1135 c.c.. Tuttavia la delibera assembleare che adibisce l'area cortiliva a parcheggio e assegna i singoli posti auto, non determina la divisione del bene comune ma ne rende più ordinato l'utilizzo, né attribuisce agli assegnatari il possesso esclusivo della porzione assegnata, salvo diversa indicazione della delibera condominiale.
Venendo al merito della sua domanda, le posso confermare che le regole di disciplina degli spazi comuni, trovano applicazione a tutti i condomini, per cui se la signora risiede nel complesso condominiale, non è esente dall'adempimento alle prescrizioni assembleari. Diversamente le posso confermare che, in conformità a quanto indicato dall'art. 832 c.c., la proprietà esclude l'utilizzo della cosa da parte di soggetti estranei al proprietario, soltanto in assenza di un accordo contrario.
Distinti saluti.