utente 1062
02 apr 2020
altro

interruzione abbonamento cialde

buongiorno, in data 29/08/19 ho firmato un contratto con la ditta nims per la fornitura in abbonamento per 32 mesi delle cialde lavazza. In questo contratto, la macchina mi è stata data in comodato d'uso e l'unica voce in cui si parla di penali è nel caso in cui non si paghino le rate oppure non si restituisca la macchina, inoltre nella somministrazione delle cialde vi è scritto: "il cliente non contrae alcun vincolo: anche con una semplice telefonata al 0498285100 può variare i tempi di fornitura o rinunciare temporaneamente o definitivamente al servizio". dato che vorrei interrompere il contratto, ho chiamato ma loro sostengono che non posso recedere, ma devo prima pagare la fornitura totale delle cialde. Io vorrei pagare solo le cialde che ho consumato. Cosa dovrei fare?
Risposte degli avvocati
02 apr 2020

Gentile utente occorre esaminare il contratto nella sua interezza. In linea di massima ogni contratto prevede un termine di scadenza e se questo termine non è previsto, deve essere sempre riconosciuto il diritto di recesso (da esercitare nei termini indicati nel contratto). Mi può contattare ai recapiti nella mia scheda per un approfondimento. Cordiali saluti Avv. Luca Mazza


valeria pietra
Avvocato civilista
Pavia
02 apr 2020

Buonasera, normalmente per queste tipologie di contratto è consentito recedere entro 14 giorni esercitando il diritto al ripensamento. A fronte di quanto mi riferisce essere scritto nel contratto si potrebbe comunque inviare comunicazione formale alla società a mezzo legale cercando di far valere la clausola contrattuale da lei indicando e chiedendo la disdetta dal contratto offrendosi di pagare solo le cialde che ha consumato. Sono a sua disposizione per fornirle assistenza legale in merito, mi può contattare tramite piattaforma. Cordiali saluti. Avv. Valeria Pietra