Utente 979

27 mar 2020
altro

Licenziamento addetta alla vendita

Buongiorno, gestisco per conto di un brand , 2 negozi di abbigliamento uno in Abruzzo dove risiedo e l'altro nelle Marche. Per motivi personali vorrei recedere dal contratto di gestione del negozio situato nelle Marche, in cui ho assunto ad Ottobre 2019 una dipendente con contratto in apprendistato, la quale in data 22/03/2020 mi ha comunicato di essere incinta. Attualmente si è messa in malattia presentandomi un certificato per la durata di un mese, poi andrà in maternità preventiva. Sorge qui il problema di doverla licenziare in quanto non sarò più presente nella gestione di quel negozio.
posso licenziarla? come posso fare?
grazie per l'attenzione Nadya G.

Risposte degli avvocati

valeria pietra
Avvocato civilista
27 mar 2020

Gentile signora Nadya,
il licenziamento intimato all'apprendista durante la malattia è temporaneamente inefficace sino a che perdura la malattia stessa, mentre ove sia disposto durante la maternità è da considerarsi nullo, salvo che alla base non vi sia una giusta causa (e nel suo caso la situazione da lei descritta è qualificabile non come giusta causa, ma come giustificato motivo oggettivo). Si aggiunga che il decreto Cura Italia ha previsto per 60 giorni dalla sua entrata in vigore il divieto di intimazione di licenziamento per giustificato motivo.
Al momento, dunque, quel che ritengo si possa fare è provare a instaurare a mezzo legale una trattativa con la lavoratrice al fine di addivenire ad una risoluzione consensuale del rapporto.
Sono a sua disposizione per fornirle assistenza legale in merito, mi può contattare tramite la piattaforma.
Cordiali saluti.
Avv. Valeria Pietra