Utente 1175

14 apr 2020
altro

Posso disdire il contratto d'affitto per uso personale?

Salve, se possibile vorrei qualche risposta a queste domande.
Allora: 1) il mio ragazzo ha una casa che ha messo in affitto con contratto 3+2, e il primo di giugno scadono i primi tre anni. Se si volesse disdire questo contratto per uso abitativo personale lo si può fare a questa prima scadenza?
2) nell'eventualità in cui per la prima scadenza (i primi tre anni) non sia possibile riavere l'immobile, si può mandare lettere di disdetta oggi per riavere l'immobile tra 6 mesi? O si deve necessariamente aspettare la scadenza naturale del contratto ( i prossimi 2 anni)?
3) nell'eventualità in cui si riesca a raggiungere un accordo consensuale con l'inquilino è possibile terminare il contratto di locazione in qualsiasi momento?
Ringrazio anticipatamente per la risposta.

Risposte degli avvocati

Gentile utente, la legge prevede alcuni casi in cui il locatore/proprietario dell'immobile locato possa recedere dal contratto anticipatamente. Ed è possibile farlo per adibire l'immobile locato a propria abitazione. In ogni caso, l'inquilino deve ricevere un preavviso di almeno sei mesi, inviato con lettera raccomandata A/R. Ovviamente, nella buona volontà delle parti, resta la possibilità di raggiungere un diverso accordo. Nel caso le necessiti ulteriore assistenza legale la invito a contattarmi avvmineos()gmail.com


avvocato dequo
Avvocato civilista
15 apr 2020

Gent.le Utente,
Le motivazioni del recesso rientrano nei casi stabiliti dalla legge in cui il locatore può recedere anticipatamente dal contratto alla prima scadenza. Tuttavia, la relativa comunicazione va inviata (tramite raccomandata A/R o Pec) all’inquilino fino a sei mesi prima della scadenza triennale. Nel caso di specie, essendo trascorso il termine di cui sopra, il contratto si rinnoverà automaticamente per altri due anni.
Nonostante ciò, proprietario e inquilino possono in ogni momento convenire di sciogliere il contratto ancora in vigore attraverso un accordo scritto di risoluzione consensuale.
Rimango a sua disposizione per ogni ulteriore info o assistenza legale nella vicenda in questione al 3276966316 o vlogerfo()gmail.com
Cordiali saluti
Avv.Vincenzo Lo Gerfo
Via Cruillas 236 - 90145 Palermo


manuela samengo
Avvocato penalista
14 apr 2020

Buonasera,
per questo particolare tipo di contratto di locazione (c.d. 3+2) per la disdetta del contratto alla prima scadenza, la disdetta andava formalizzata almeno sei mesi prima della medesima scadenza.
Per formalizzare la disdetta in vista della seconda scadenza, la lettera andrà mandata in qualsiasi momento purché prima di sei mesi prima della scadenza stessa, fermo restando che l'immobile non sarà liberato prima della suddetta seconda scadenza, cioè il 1° giugno 22.
Viceversa le parti possono sempre accordarsi per una risoluzione anticipata del contratto, quindi nel suo caso è senz'altro questa la soluzione migliore.
Spero di essere stata esauriente, diversamente non esiti a contattarmi.
Distinti saluti.
Avv. Manuela Samengo


valeria pietra
Avvocato civilista
14 apr 2020

Buongiorno,
il suo ragazzo quale proprietario può disdire il contratto sei mesi prima della scadenza dei 3 anni a condizione che alla base della stessa vi sia l'effettiva necessità di adibire a proprio uso abitativo l'immobile e la disdetta deve recare questa motivazione.
Nulla vieta comunque alle parti di accordarsi per una risoluzione consensuale del contratto di locazione in qualunque momento, naturalmente per iscritto.
Sono a sua disposizione per fornirle assistenza legale in merito, mi può contattare tramite piattaforma o tramite il sito www.avvocatopietravaleria.it.
Cordiali saluti.