utente 3036
30 lug 2020
altro

Revoca ammissione gratuito patrocinio giudice Trib. di Catan

Esimio avvocato, Le scrivo perché ho avuto, a mio parere, una “delusione” da parte della Giustizia Italiana. Mi spiego meglio: ho ricevuto la revoca per l'ammissione al gratuito patrocinio da parte del Giudice Giuseppe Artino Innaria del Tribunale di Catania, poiché in ottemperanza a quanto da lui richiesto precedentemente ("...relativamente a D.G. e ai membri del suo nucleo familiare, … produrre certificazione di non possidenza dei redditi dell'Ag. delle Entrate...") ho prodotto solo la certificazione di non possidenza di redditi mia, senza produrre quella di mio figlio Cristian Lombardo con me convivente, maggiorenne e disoccupato; nell’attestazione ISEE da me consegnata al mio difensore (ex), si evince chiaramente la composizione e i redditi del nucleo familiare, composto da me e mio figlio. La mia situazione economica è molto precaria: vivo col mantenimento del mio ex marito di € 550,00 al mese. Ho cercato invano lavoro, forse data la mia età di anni 48, ancora non trovo un impiego seppure part-time. Ho provato anche con i servizi sociali del comune ma, a tutt’oggi, non ho ricevuto nulla. Mi scusi, ma sono davvero disperata. In tal senso Le chiedo cortesemente e nella sua possibilità come devo fare per oppormi alla revoca del giudice ed ottenere giustamente l’ammissione al gratuito patrocinio (oltretutto, come già ottenuto nell’anno 2015 con le stesse condizioni economiche attuali). Posso fare io l’opposizione al giudice, senza avvalermi di alcun avvocato visto che non ho la possibilità economica per affrontare alcuna spesa, che mi viene richiesta per fare opposizione o ricorso? Anticipatamente grata per quanto potrà delucidarmi (se le è possibile), Le porgo distinti e cordiali saluti. Daniela Giuffrida
Risposte degli avvocati

Buongiorno, purtroppo per opporsi alla revoca di concessione del gratuito patrocinio, è necessario l'intervento di un avvocato. Avv. Chiara Labrozzi