Utente 941

23 mar 2020
altro

Termine affitto - Coronavirus

Buongiorno,
io e la mia ragazza abbiamo dato disdetta del contratto di affitto a gennaio 2020, con decorrenza al 30/04/2020 (visto che non intercorrono i 6 mesi di preavviso, abbiamo concordato di lasciare al proprietario dell'appartamento il 50% della caparra confirmatoria), in quanto abbiamo acquistato un un immobile in costruzione. La scorsa settimana l'agente immobiliare ci ha informati che hanno trovato un inquilino che ci sostituisca dal 01/05/2020. Purtroppo a causa dell'emergenza Coronavirus i lavori di costruzione sono fermi e, come da nuovo decreto, fino al 15/04/2020 non sarà possibile uscire di casa e quindi dare disdetta di utenze e servizi vari.
Per questo motivo abbiamo chiesto una proroga per la nostra permanenza in affitto, visto che non avremmo un'altra casa in cui andare (doveva esser pronta a fine aprile, ma ora forse lo sarà a giugno) e che la situazione sanitaria del paese vieta gli spostamenti per motivi non essenziali.
Abbiamo chiesto all'agente immobiliare che ci ha seguiti in fase di ricerca dell'affitto, ma ci ha riferito che vogliono far valere l'accordo di uscita al 30/04/2020 per non perdere il nuovo "referenziato" inquilino.
Vista la particolarità della situazione, come possiamo comportarci? L'emergenza Coronavirus può essere considerata una motivazione valida per "annullare" l'accordo di uscita anticipata e quindi prorogarla al termine dei 6 mesi da quando abbiamo dato disdetta (ovviamente pagando regolarmente i canoni)? Quali diritti possiamo far valere?
Grazie anticipatamente.
Andrea e Chiara.

Risposte degli avvocati

Gentili Andrea e Chiara,
riterrei opportuno cercare di avviare un sereno confronto con il proprietario di casa per reperire una soluzione di buon senso stante le oggettive limitazioni conseguenti ai provvedimenti governativi recenti.
Sarei lieta di poterVI supportare stante la possibilità di svolgere la attività legale a distanza mediante mezzi telematici, mi permetto di lasciare nel caso un recapito telefonico 3335924923. I migliori saluti Gabriella Soldo Studio Legale


antonio sirica
Avvocato civilista
23 mar 2020

Cari Andrea e Chiara, a mio avviso la situazione di emergenza contigente e le previsioni del diritto italiano vi offrono senz'altro una protezione, ma per capire in che termine la stessa si può concretizzare nel caso di specie occorre senz'altro assumere ulteriori informazioni. Inoltre, senza il coinvolgimento di un avvocato, escludo che l'agenzia possa farvi qualsiasi concessione.
Nel caso voleste approfondire l'argomento mi contatti pure tramite la piattaforma ovvero dal mio sito web, che può trovare cercando "sirica legal" su google.
Cordiali saluti,
Avv. Antonio Sirica