Come uscire dalla comunione ereditaria

Domanda

Dal 25.11.2008 sono in comunione ereditaria con altri cinque fratelli-sorelle per un fabbricato (val. re 130.000,00 euro) e un terreno (val. 5.000,00 euro) posso uscire unilateralmente dalla comunione offrendo in primis la mia quota agli altri eredi? necessita inviare atto formale(scritto) agli altri coeredi? grazie per vostra attenzione. distinti saluti

Risposta

Gentile,
la possibilità di uscire dalla comunione ereditaria è una facoltà che la legge attribuisce agli eredi (v. art. 713 cod. civ.). Al riguardo, si parla di divisione della comunione, che può essere amichevole o giudiziale. Si ha la prima quando gli eredi, con un atto di autonomia privata, decidono le modalità della divisione e, nell’ambito di essa, possono anche pattuire lo scioglimento della comunione nei confronti di uno solo di essi, ferma restando la situazione di comproprietà per gli altri. Pertanto, è possibile uscire unilateralmente dalla comunione ereditaria solo quando vi sia l’accordo di tutti. In caso contrario, può chiedere una divisione giudiziale della comunione, che determina l’instaurazione di un giudizio.

Cordilamente

LEGGI PURE:  Successione del libretto postale