Utente 2322

18 giu 2020
diritto amministrativo

Esami di Stato Abilitazione Professionale Ingegnere UNINA

Un Ateneo, emana un provvedimento che regolamenta le modalità di svolgimento di una prova d'esame (DPR 328/2001). Essendo una modalità "a distanza" diversa dal DPR 328, nel provvedimento viene richiamato un Decreto Ministeriale "autorizzativo", che, anche nei giorni successivi alla comunicazione ufficiale dell'Ateneo, non vi è stata alcuna pubblicazione ufficiale sul sito del MIUR. Quindi, l'Ateneo, necessitando del decreto MIUR sul quale ha fondato i suoi atti, non essendo stato pubblicato e reso disponibile agli italiani ("decreto fantasma") , I provvedimenti dell*Ateneo sono validi?? È una prova che, secondo IL DPR 328/2001.è in presenza, di tipo pratica. Per emergenza covid è stata sospesa, e, con il DM 34/2020, art 267, il Ministero prescrive modalità diverse o eliminazione di una prova. Gli avvisi incriminati, potete trovarli sul sito UNINA Federico II avvisi esami di stato sessione 2019 Ingegneria Civile Ambientale.

Risposte degli avvocati

Egregio Ingegnere,
A.D.R. l'Ateneo, necessitando del decreto MIUR sul quale ha fondato i suoi atti, non essendo stato pubblicato e reso disponibile agli italiani ("decreto fantasma") , I provvedimenti dell*Ateneo sono validi??
L'ipotesi che il decreto sia "fantasma" e che non fosse stato nemmeno pubblicato all'epoca dell'emanazione del provvedimento con il quale si stabliscono le nuove modalità di esame "pratico" renderebbe sicuramente illegittimi tutti i provvedimenti dell'Ateneo, anche se appare oltremodo strano che tutto ciò possa essere accaduto.
Sarebbe , penso , utile, tenendo presenti però i tempi per un eventuale ricorso al TAR , provare a fare istanza di accesso agli atti amministrativi diretta all'Ateneo e verificare , innanzitutto , l'esattezza della citazione della fonte normativa , in quanto esiste un D.L. 34/2020 che peraltro è composto di 266 articoli....
Avv.Antonio Cesarini
cesarini599 at tiscali.it