Utente 5163

19 gen 2021
diritto amministrativo

Indebito 2008 per naspi: non riesco a capire come

Ho un indebito con inps risalente al 2008 per naspi che secondo loro è data indebitamente. io alla ditta dove venni assunto chiesj come fare e lo mi dissero che non dovevo fare niente. ad aprile del 2020 cioe questo anno, essendo in cassa integrazione, mi ritrovo nella cassa integrazione meno un quinto. dopo varie telefonate mi viene risposto che il debito mi e stato notificato nel 2015 ma a me non è arr niente. nel 2008 io risiedevo a scandicci e dal 2009 risiedo a prato regolarmente iscritto all imps. faccio presente che l'inps di scandicci non esiste più e stato spostato a firenze col nome di agenzia inps firenze ovest ho più volte chiesto la ricevuta di ritorno della notifica ma mi e stato risposto che i documenti sono andati persi perché vecchi ora cosa posso fare faccio presente che io ho il 75 %di invalidità per problemi al cuore e con 500 euro di cassa integrazione ho problemi sia fisici che di soldi

Risposte degli avvocati

domenico russo
Avvocato civilista
19 gen 2021

La prova della notifica deve essere fornita dall'INPS: se i documenti sono andati smarriti non può provare la regolare notifica, e l'atto dovrà essere contestato. E' anche possibile che la notifica sia avvenuta con deposito alla casa Comunale e spedizione della raccomandata di avviso del deposito (art. 140 c.p.c.): talvolta gli avvisi vanno persi, oppure ci si dimentica di andare a ritirare l'atto, ma la notifica è valida. Varrebbe la pena di inviare una richiesta all'INPS, meglio se firmata da un legale, per capire se la notifica si è perfezionata, e/o se effettivamente manca prova della stessa con possibilità di far annullare l'atto. Cordiali saluti. Avv. Domenico Russo