utente 1666
14 mag 2020
diritto amministrativo

Multa per auto senza assicurazione parcheggiata intestata a non residente

Mi chiamo Marilia, avrei bisogno di una informazione. Nel 02/2014 mio fratello è tornato in Brasile lasciando con me un’auto che era parcheggiata sotto casa mia, la mattina del 09/09/2014 sono passati dei vigili e hanno fatto una multa perché era senza assicurazione, quattro giorni dopo un’altra e hanno portato via la macchina. Mio fratello non c’era io sinceramente non sapendo cosa fare e ho ascoltato consigli sbagliati e ho lasciato stare, anche perché la macchina era intestata a lui. Mio fratello è rientrato in Italia per un anno dal 06/2018 a 06/2019(senza residenza) e torna in Brasile, il 11/2019 rientra di nuovo in Italia e chiede la residenza preso Nichelino TO dicembre 2019. Non avendo la residenza e non essendo sul territorio non abbiamo mai ricevuto solleciti e multe e tanto meno avrebbe potuto presentarsi. Abbiamo ricevuto il 18/03/2020 atti ingiuntivi di 4588,00 riguardanti multe del 2014. In questo situazione cosa mi consigliate di fare, ci sono i timbri sul passaporto che dimostra che lui non c’era. C’è la possibilità che l’importo venga diminuito? Si può fare qualcosa? Grazie
Risposte degli avvocati
fabio casaburo
Avvocato civilista
Torino
14 mag 2020

Buongiorno Sig.ra Marilia, da quello che descrive sembrerebbe che ci siano dei vizi di notifica degli atti riguardanti Suo fratello. Sarebbe, però, necessario visionari gli che gli sono stati notificati. Resto a Sua disposizione e La saluto cordialmente. Avv. Fabio Casaburo (Cell. 3280999150)


vanessa valeria vianello
Avvocato civilista
Milano
14 mag 2020

Buongiorno, In generale, poiché l’auto risulta essere di proprietà di Suo fratello e non Sua, la sanzione amministrativa andava notificata a Suo fratello e se Suo fratello risultava residente all’estero doveva essere effettuata la notifica all’estero ed in questo caso in Brasile o nel luogo ove Suo fratello risultava residente secondo Le informazioni a disposizione delle Autorità Italiane. Ciò detto, per darLe una risposta adeguata è necessario esaminare tutta la documentazione in Suo possesso: quella relativa all’auto ed all’assicurazione, quella relativa alle precedenti sanzioni che risultano notificate in relazione alla vicenda dell’auto parcheggiata senza assicurazione e quella relativa all’ingiunzione che avete ricevuto. Unitamente a questo andrebbe esaminata anche la documentazione che attesta gli spostamenti di suo fratello. In definitiva, per valutare se è possibile contestare la richiesta di pagamento è necessario effettuare un esame approfondito della documentazione. Mi contatti privatamente e sarò lieta di fornirLe un primo parere gratuito in merito anche ai costi da sostenere. Un cordiale saluto. Avv. Vanessa Vianello tel: 345/2146424 vv.vianello()gmail.com


antonio d`aronzo
Avvocato tributarista
Milano
14 mag 2020

Buongiorno, dovrei visionare la documentazione per capire come sia meglio procedere.. Se vuole, possiamo fissare una consulenza. Mi contatti all'indirizzo avv.daronzoantonio()gmail.com Cordialmente