utente 809
11 mar 2020
diritto amministrativo

Multata da vigile urbano non in servizio

Gentile Avvocato, pochi giorni fa, dopo tanta insistenza, ho ceduto alla volontà del mio ex ragazzo di incontrarci per un caffè. Ho appositamente parcheggiato la mia auto in doppia fila, proprio per avere una scusa per poter andare via il prima possibile. Anche questa volta, la sua è stata un’occasione per convincermi di tornare insieme, perché non riesce ad accettare il fatto che io non lo ami più. Stanca ed annoiata della sua insistenza, l’ho salutato e sono andata via, precisandogli di lasciarmi in pace. Lui è un vigile urbano e in quel momento non era in servizio. Preso dalla rabbia, mi ha seguita e mentre mi sistemavo la cintura in macchina, si è avvicinato e mi ha lasciato un foglio di carta sul parabrezza dell'auto. Pensavo fosse un’altra delle sue lettere d’amore, così, sono andata via senza alcuna esitazione. Solo arrivata a casa, mi sono accorta che si trattava di una multa vera e propria. Dato che il mio ex non era in servizio a quell'ora, è vero che posso far annullare la multa? Se sì, come? Grazie mille
Risposte degli avvocati

Il verbale redatto dal Vigile fuori servizio, e tra l'altro (suppongo) in borghese, è illegittimo. Potrà sporgere denuncia/querela al Vigile per l'abuso commesso e potrà utilmente impugnare il verbale dinanzi al Giudice di Pace o Prefetto. Ovviamente per un parere completo, occorrerebbe visionare il verbale (magari redatto nella fretta potrebbe contenere anche ulteriori irregolarità) e comprendere bene i dettagli della condotta del suo ex. Avv. Antonino Ercolano (antoninoercolano@hotmail.it)