Utente 3828

25 set 2020
diritto amministrativo

Restituzione deposito cauzionale affitto: tempistiche previste dalla legge

Vi scrivo in quanto ho lasciato l'appartamento in locazione in data 31/07/2020. Al rilascio dell'appartamento in perfette condizioni, il proprietario mi ha concesso la restituzione del 50% della caparra pari a 1.314 euro (che dovrei ricevere la prossima settimana) mentre il restante 50% dovrei riceverlo in seguito al calcolo del consuntivo delle spese condominiali del 2020. Tale calcolo verrà eseguito non prima del 2022 e negli ultimi due anni è stato pari a circa 150 euro. Premetto che nel contratto è riportato che il deposito sarà restituito in seguito al calcolo delle spese ma non ci sono note sulle tempistiche. Secondo voi è corretto che il proprietario trattenga a credito una tale cifra (ripeto 1.314 euro pari al 50% della caparra)? Posso avvalermi di un avvocato? Date le tempistiche così dilatate ho il timore di poter dimenticare il credito che vanto.

Risposte degli avvocati

fabio casaburo
Avvocato civilista
Torino
25 set 2020

Buongiorno,
in base all'art. 11 della L.n. 392/78 il deposito cauzionale...è produttivo di interessi legali che debbono essere corrisposti al conduttore al fine di ogni anno.
Pertanto, una volta cessato il rapporto, il conduttore ha diritto alla restituzione delle somme a suo tempo versate.
Provveda ad inviare al locatore formale diffida per la restituzione di dette somme.
Resto a Sua disposizione e La saluto cordialmente.
Avv. Fabio Casaburo
(Cell. 3280999150)


antonio d`aronzo
Avvocato tributarista
Milano
25 set 2020

Gentile utente, se vuole può contattarmi privatamente oppure richiedere una CONSULENZA DIRETTA CLICCANDO SUL MIO PROFILO.
Cordialmente