utente 2795
20 lug 2020
diritto amministrativo

Richiesta INPS restituzione somme indebitamente percepite

Ho ricevuto dall'INPS la richiesta di restituzione somme indebitamente percepite per disoccupazione dal 03/09/2011 al 31/10/2011. Nel periodo indicato ero nuovamente in stato di occupazione lavorativa, ma il datore di lavoro si è dimenticato di comunicare all'INPS la mia nuova assunzione nei tempi stabiliti. Essendo passato molto tempo, non sono riuscita a verificare tra il mio cartaceo se tale importo l'avevo precedentemente restituito oppure no, nella convinzione che si trattasse di TFR. Ho inoltre cambiato istituto bancario e pertanto, non riesco più ad accedere nello "storico del mio ex conto bancario" per i compensi ricevuti relativi al 2011. Chiedo di sapere se tale importo , ad oggi, è andato in prescrizione e quindi non sussistono più i termini per tale restituzione.
Risposte degli avvocati
20 lug 2020

Buongiorno, sarebbe necessario prendere visione dell'atto inviato da INPS. La prescrizione in questi casi è di 10 anni ma ci potrebbero essere altre irregolarità che potrebbero essere contestate. Mi contatti all'indirizzo alessimaria.77()gmail.com e sarò lieta di fornirle la migliore assistenza. Cordialmente. Avv. Maria Alessi, con studio legale in Reggio Calabria e Roma.


fabio casaburo
Avvocato civilista
Torino
20 lug 2020

Buongiorno, premesso che andrebbe visionata la documentazione a Sue mani, l'INPS ha 10 anni di tempo (prescrizione ordinaria) per richiedere al cittadino la restituzione di somme indebitamente percepite. Resto a Sua disposizione e La saluto cordialmente. Avv. Fabio Casburo (Cell. 3280999150)