Utente 4084

22 ott 2020
diritto del lavoro

Accettazione contratto tempo indeterminato durante maternità

Sono un'infermiera. Lavoro in una struttura privata con un contratto di lavoro a tempo indeterminato. Sto cercando di avere un figlio con mio marito. Nel caso in cui dovessi rimanere incinta adesso o a breve la mia ginecologa mi farebbe un certificato di gravidanza a rischio fino al settimo mese, dato il tipo di lavoro che eseguo che richiede anche sforzi fisici, e successivamente dall'ottavo mese fino al nono e per i primi 3 mesi del bambino (totale 5 mesi) ci sarebbe la maternità. Successivamente ci sarebbero anche 4 mesi di allattamento a rischio e poi il rientro a lavoro a 4 ore fino al compimento del primo anno di vita del bambino. Attualmente però sono in una graduatoria di un concorso pubblico e sto vedendo che questa sta scorrendo molto velocemente. Nel caso in cui venissi chiamata da questa graduatoria durante la gravidanza a rischio e/o durante la maternità avrei problemi con la firma del contratto a tempo indeterminato presso un pubblico? Potrei licenziarmi dal mio attuale lavoro e firmare il nuovo contratto a tempo indeterminato al pubblico continuando ad usufruire di gravidanza a rischio e/o maternità iniziando fisicamente il rapporto di lavoro una volta terminato tutto?

Risposte degli avvocati

avvocato dequo
Avvocato civilista
22 ott 2020

Salve,
nel caso di dimissioni durante la maternità, l’art. 55 del d.lgs. 151/2001 prevede che la lavoratrice abbia il diritto alle indennità previste da disposizioni di legge e contrattuali per il caso di licenziamento.