Utente 2519

02 lug 2020
diritto del lavoro

Diffida a un 'falso' professionista: come faccio

Ho costituito una start up da poco. Stavo pensando di affidare il mandato ad un commercialista, su cui peraltro avevo dei dubbi, che mi ha inviato il contratto via mail da siglare. Avevamo concordato al telefono di incontrarci, avremmo usufruito anche della postazione in coworking, e ci avrebbe presentato la persona effettivamente che ci avrebbe seguito. La conoscenza si era svolta, anche causa covid, via call e video call. Qualche suggerimento, rivelatosi poi non corretto, durante la costituzione della start up, ci è stato offerto gratuitamente direttamente dalla persona in questione. Ad oggi, il professionista, non avendo optato per lui, ( dovevam incontrarci nella sua sede ed essere presentati alla persona che ci avrebbe seguito, mai avvenuto) e volendo guadagnarci sopra a posteriori, avvale la richiesta di chiedere dei soldi, mai niente è stato firmato, nè contratto ne accordi, niente, dice di aver contribuito alla costituzione.. per 10 minuti al telefono? di essersi attivato per registrare la società nel registro imprese, che risulta già essere registrata da statuto . Non ha la firma digitale, non ha la pec, niente, solo lo statuto. La società risulta già iscritta inoltre da statuto e da me che ho fatto l’iscrizione in primis. Mi chiedo, ma si può agire cosi a basso livello? Legalmente mi sento tranquilla, ma preferirei essere rassicurata.

Risposte degli avvocati

fabio casaburo
Avvocato civilista
Torino
02 lug 2020

Buongiorno Signora,
dal punto di vista legale può stare tranquilla, non ha nulla da temere.
Le consiglierei, comunque, di provvedere ad inviare una formale diffida al professionista.
Resto a Sua disposizione e La saluto cordialmente.
Avv. Fabio Casaburo
(Cell. 3280999150)


vanessa valeria vianello
Avvocato civilista
Milano
02 lug 2020

Buongiorno,
qualora non vi sia il contratto o email che provino una consulenza, le richieste risultano infondate. Qualora le richieste di pagamento non siano solo verbali, le consiglio di incaricare un avvocato per riscontrare negativamente la richiesta. Resto a disposizione via email a vianellolex()gmail.com precisando che sono di Milano. Cordiali saluti


antonio d`aronzo
Avvocato tributarista
Milano
02 lug 2020

Gentile Utente,
occorre valutare l'entità della consulenza. Se vuole, mi contatti pure via mail (può trovarla agevolmente sul mio profilo). Mi occupo anche di Start-Up.
Cordialmente.