Utente 2089

03 giu 2020
diritto del lavoro

Diritto a provvigioni proporzionate oltre lo stipendio fisso

Vi chiedo una consulenza a rigurdo del diritto ad una retribuzione giusta.Per retribuzione giusta intendo non solo una retribuzione calcolata come da contratto nazionale ma anche proporzionale al lavoro svolto e agli obiettivi raggiunti.Nello specifico avendo 2 funzioni in azienda tra cui quella di tecnico commerciale non percepisco alcuna provvigione sulle vendite, ma solo uno stipendio fisso come dipendente dell'azienda con qualifica di primo livello.Ovviamente da agente iscritto all'enasarco a conti fatti guadagnerei molto di più.Ma l'azienda non vuole riconoscermi nè provvigioni nè tantomeno premi sul fatturato sviluppato (milionario).Quali diritti ho per far falere le mie tesi?

Risposte degli avvocati

avvocato dequo
Avvocato civilista
03 giu 2020

Buonasera,
a mio parere dovrebbe dimostrare che la retribuzione percepita non è proporzionata e adeguata al lavoro svolto. L'adeguamento sarebbe difficile da ottenere, in quanto la sua pretesa dovrebbe essere coordinata con il contratto collettivo applicato al rapporto di lavoro. In assenza di ulteriori informazioni o della copia del contratto posso fornirle soltanto questo tipo di consulenza.
Cordiali saluti.


valeria pietra
Avvocato civilista
03 giu 2020

Buonasera,
per fornirle adeguato parere è necessario esaminare la documentazione in suo possesso relativa al rapporto di lavoro con l'azienda e avere ulteriori informazioni sulla situazione da lei descritta.
Sono a sua disposizione per fornirle assistenza legale in merito,mi può contattare tramite il sito www.avvocatopietravaleria.it.
Cordiali saluti