utente 1420
01 mag 2020
diritto del lavoro

Diritto di precedenza nelle assunzioni da part time a full time

Buongiorno, sono stata assunta come infermiera in una Residenza Sanitaria Assistita con contratto CISAL per il terziario per 20 ore/settimanali. Nonostante abbia dato comunicazione al Direttore Sanitario della mia disponibilità a passare ad un full time sono state assunte ulteriori 2 unità a tempo pieno con contratto a tempo determinato. La cosa è stata giustificata come "decisione aziendale". Vorrei capire se effettivamente il datore di lavoro ha esercitato un suo diritto o meno negandomi un aumento delle ore di lavoro preferendo l'assunzione di ulteriori unità. Vorrei capire anche se la stessa situazione sarebbe diversa laddove il mio contratto fosse indeterminato. Vi ringrazio anticipatamente per l'attenzione prestata. Spero in un vostra gentile risposta. F.
Risposte degli avvocati
giuseppe anfuso
Avvocato civilista
01 mag 2020

Buona sera, riallacciandomi al corpo della domanda, le posso rispondere che l'instaurazione del rapporto di lavoro a tempo parziale necessita dell'accordo delle parti, per disciplinare il quadro orario di svolgimento della prestazione lavorativa. Nel contratto può anche essere prevista, con il consenso scritto del lavoratore, la possibilità di variare la collocazione temporale del lavoro. Relativamente alla possibilità di trasformare il rapporto di lavoro da tempo parziale a tempo pieno, è necessario evidenziare come possa avvenire con il consenso delle parti, osservandosi come le richiesta del dipendente debba essere bilanciata dalle esigenze organizzative aziendali. Ne consegue che il datore di lavoro può scegliere di assumere nuovo personale, quando le esigenze aziendali richiedano competenze di natura diversa da quelle in organico, e rifiutare la richiesta del lavoratore di aumentare l'orario lavorativo, quando non espressamente stabilito nel contratto di assunzione. Cordiali saluti.