Utente 4288

11 nov 2020
diritto del lavoro

Disoccupazione senza cessazione di contratto: come faccio?

Salve, vorrei una consulenza sulla mia posizione lavorativa. Ho lavorato in un'azienda "srl" dove non mi pagavano regolarmente. Erano rimasti diversi stipendi indietro, cca 1 anno e piu' Stanca di tutto cio'semplicemente sono andata via. Il dattore di lavoro mi aveva chiesto di mettermi in aspettativa ma io semplicemente ho detto che volevo i miei stipendi e non sono mai tornata al lavoro. Tutt'oggi mi paga i miei arretrati. La posizione sarebbe facile se non fosse che ero impelagata "familiarmente".
Vorrei sapere come potrei procedere ora.
Ufficialmente io non ho mai firmato la cessazione del rapporto di lavoro ne essa mi e'stata comunicata da parte loro.
Avrei diritto alla eventuale disoccupazione?? Ho lavorato dal 2009 in questa ditta al 2019 (ultimo giorno lavorativo 10 agosto 2019 cca)

Risposte degli avvocati

Buongiorno,
non è ben chiaro cosa intende per impiegata "familiarmente".
In merito alla disoccupazione, ovvero la Naspi, Lei ne avrebbe diritto se in possesso dei requisiti di legge, ovvero 30 giorni lavorati nell'ultimo anno decorrenti dal giorno in cui ne fa richiesta e almeno 13 settimane contributive negli ultimi quattro anni.
Saluti
Avv. Salvatore Infantino


Innanzitutto non ho capito se e' stata licenziata o e' ancora assunta.
Per gli stipendi e tutto ciò dovuto per oneri retributivi può agire in giudizio.


fabio casaburo
Avvocato civilista
Torino
12 nov 2020

Buongiorno,
premesso che la situazione andrebbe approfondita, l'indennità di disoccupazione (NASPI) spetta in caso di perdita involontaria del lavoro (licenziamento, licenziamento per giusta causa) e non in caso di dimissioni volontarie del lavoratore.
Se necessita, anche solo di una consulenza, mi può contattare senza impegno ai recapiti che trova sul mio profilo.
Resto a Sua disposizione e La saluto cordialmente.
Avv. Fabio Casaburo