utente 6195
06 apr 2021
diritto del lavoro

Firma su progetti: quale la responsabilità?

Salve, Scrivo per chiedere delle delucidazioni in merito alle responsabilità Civili e Penali che può avere un Ing. Progettista dipendente, non iscritto all'albo, livello Quadro metalmeccanico, a capo dell'ufficio progettazione elettronica, per chiederle alcuni consigli su come affrontare delle problematiche che sto avendo sul luogo di lavoro nello svolgere le mie mansioni. Lavoro come progettista dipendente a tempo indeterminato, in un ufficio tecnico di una società posseduta al 100% da una S.p.a. non ho coperture dall'assicurazione aziendale ne per la parte di responsbilità civile (richiesta danni), ne per tutela legale. Il dirigente responsabile dell'uffico tecnico, che firmava per approvazione tutti i documenti progettuali è stato spostato ad altra mansione, e ora mi chiedono di firmare per approvazione la documentazione per la parte in capo al mio ufficio, riguardante la progettazione di apparati medicali complessi; fino ad ora io e i miei collaboratori firmavamo per la stesura e al massimo per la verifica della stessa, sotto il cappello dell'approvazione del nostro dirigente, ora questa novità repentina, che non mi da tranquillità anche visto il campo di applicazione. Avrei una domanda: Qualora si dovessero verificare degli incidenti a questi apparati per una mia colpa, es. errato dimensionamento, o errata interpretazione della norma, o impostazioni progettuali precedenti non modificabili, su cui io ora dovrei apporre la firma di approvazione, che potrebbero arrecare danni a terzi, avrei delle responsabilità civili ma soprattutto penali, per aver apposto firma di approvazione al progetto dell'hardware elettronico dell' apparato, uscito dal mio ufficio? Oppure le responsabilità civili e penali sono dei dirigenti firmatari del fascicolo tecnico del sistema completo? Ringrazio sin da ora per le delucidazioni che vorrete darmi in merito, e porgo i miei più cordiali saluti.
Risposte degli avvocati
andrea zanardi
Avvocato civilista
Milano
09 apr 2021

Egregio Ingegnere, il tema che Lei pone è molto delicato e una risposta esauriente ai Suoi quesiti si può trovare esaminando intanto la lettera di assunzione, con tutte le indicazioni del caso inerenti le mansioni contrattualmente dedotte, l'organigramma aziendale oltre al C.C.N.L.. applicato alla Sua posizione lavorativa. Mi pare poi molto singolare che l'azienda datrice ( che dovrebbe essere strutturata visto il settore dove opera....) non Le garantisca una copertura assicurativa e neppure la tutela legale. Questo passaggio va approfondito. Va anche detto che, nella Sua vicenda, vi è anche un profilo lavoristico, legato all'inquadramento perchè l'assunzione di certe responsabilità potrebbe configurare in capo a Lei il diritto ad una posizione dirigenziale. Sono a disposizione per assisterLa, Le lascio il mio portatile: 347.5343065. Il mio Studio è specializzato nella contrattazione e nella tutela delle figure apicali del lavoro dipendente. Per Studio Legale Associato Zanardi Galimberti. Avv. Andrea Zanardi


fabio casaburo
Avvocato civilista
Torino
07 apr 2021

Buongiorno, per poterLe rispondere adeguatamente sarebbe necessario approfondire la questione e visionare la documentazione a Sue mani. Se necessita, anche solo di una consulenza, mi può contattare senza impegno ai recapiti indicati nel mio profilo. Resto a Sua disposizione e La saluto cordialmente. Avv. Fabio Casaburo Torino - Milano


valeria pietra
Avvocato civilista
06 apr 2021

Buonasera, per fornirle adeguato parere formale in merito ai suoi quesiti occorre avere ulteriori informazioni sulla sua situazione ed esaminare la documentazione contrattuale relativa al suo rapporto di lavoro. Sono a sua disposizione per fornirle la consulenza richiesta,mi occupo di diritto del lavoro,mi può contattare ai recapiti che trova sul mio profilo Cordiali saluti. Avv. Valeria Pietra -Pavia