Utente 4166

30 ott 2020
diritto del lavoro

Ho gli estremi per citare per diffamazione?

Mia moglie lavora online come freelance per una compagnia americana. Un suo superiore, in una chat privata con altri 5 dipendenti, dice a loro di non fare richieste a mia moglie e alla sua collega riguardo gli ordini, perchè sono stupide e inutili e non sanno fare niente. Avrebbe richiesto anche il loro licenziamento. Una delle persone appartenenti a quel gruppo, ha fatto degli screenshot e li ha mandati alla collega di mia moglie. Si può fare qualcosa? In pratica sta spingendo mia moglie a licenziarsi visto che non può svolgere il suo lavoro.

Risposte degli avvocati

avvocato dequo
Avvocato civilista
30 ott 2020

Salve, a mio parere dovrebbe proseguire con il lavoro, in assenza di alcuni richiami ufficiali, relativi a dei presunti errori sul lavoro. La comunicazione del collega sarebbe priva di pregio giuridico, a meno che non rappresentasse una comunicazione diretta del responsabile, o del supervisore, che fosse avvenuta nel rispetto delle regole disciplinari.


fabio casaburo
Avvocato civilista
Torino
30 ott 2020

Buongiorno,
da quello che scrive ci sono i presupposti per ottenere un risarcimento danni oltre che per diffamazione anche per mobbing, in quanto trattasi di condotta vessatoria posta in atto dal superiore.
Se necessita, anche solo di una consulenza, mi può contattare senza impegno ai recapiti che trova sul mio profilo.
Resto a Sua disposizione e La saluto cordialmente.
Avv. Fabio Casaburo