Utente 15697

28 mag 2022
diritto del lavoro

Perdita appalto: posso chiedere un risarcimento?

Salve, io lavoro per un'azienda che dopo circa due anni ha perso l'appalto (gli è stato revocato) di distribuzione e ritiro materiale fotografico che aveva su RE-MO-Parma per motivi sconosciuti. Ora; pur essendo ancora assunti a fine di questo mese (maggio) ci faranno la proposta di trasferimento, poiché i cantieri per le zone citate sono cessati di esistere. Il suddetto trasferimento implica il fatto che i nuovi cantieri di trovano a Latina, più di cinquecento chilometri dalla mia abitazione. La mia domanda è:
1- Poiché a livello logistico e per una serie di altri motivi logici non posso trasferirmi, visto che in qualche modo si parlerà di licenziamento, non dovuto a causa mia, ma del mio datore di lavoro, la legge cosa prevede come indennizzo (risarcimento) per questa situazione?
2- Si può tirare in causa l'azienda che ha tolto l'appalto al mio datore di lavoro, causando questo disagio a me e i miei colleghi?
3- Se è possibile, in che misura possiamo richiedere un risarcimento

Risposte degli avvocati

valeria pietra
Avvocato civilista
Pavia
28 mag 2022

Buongiorno,
per fornirle adeguato parere è necessario esaminare la documentazione contrattuale in suo possesso relativa al rapporto di lavoro.
Sono a disposizione per darle apposita consulenza in merito (previo preventivo),mi occupo di diritto del lavoro.
Può contattarmi ai recapiti che trova sul mio profilo.
Cordiali saluti
Avv. Valeria Pietra - Pavia


francesco magnosi
Avvocato giuslavorista
28 mag 2022

Buonasera, la questione è molto complessa e al fine di fornire un parere è necessario approfondire visionando il contratto di lavoro e capire le motivazioni dell'eventuale trasferimento (che mi pare ad oggi non vi è stato ancora comunicato).
Se ha necessità di assistenza resto a disposizione. Mi può contattare ai miei recapiti.
Cordiali saluti
Avv. Francesco Magnosi
Foro di Velletri