Utente 1306

23 apr 2020
diritto del lavoro

Possibilità di uscita per lavoro Coronavirus

Avrei una domanda. Io sono un'insegnante privato, senza partita iva, che lavora a domicilio presso l'abitazione dello studente effettuando prestazioni occasionali e, quindi, emettendo ritenuta d'acconto per il servizio prestato. La mia domanda è molto semplice: data la grande difficoltà ad effettuare la mia attività lavorativa in smartworking (a causa del "sovraffollamento" della rete) e dato il rifiuto da parte della quasi totalità dei committenti di usufruire della modalità online, posso ricominciare a recarmi a casa degli studenti (ovviamente con le dovute precauzioni), senza il rischio di incorrere in sanzioni in caso di controllo?

Risposte degli avvocati

fabio casaburo
Avvocato civilista
Torino
23 apr 2020

Buonasera,
per il momento questo non è consentito.
Aspettiamo di vedere cosa è previsto dopo la fatidica data del 4 maggio.
Resto a Sua disposizione e La saluto cordialmente.
Avv. Fabio Casaburo - Torino
(Cell. 3280999150)


marco sansone
Avvocato civilista
23 apr 2020

Per il momento non è possibile.
Lo sarà probabilmente dal 04 maggio p.v., quando sarà regolamentata la cd. "fase due", in cui attività come le sue saranno soggette solo a taluni accorgimenti in materia di dispositivi di protezione ed accorgimenti.