Utente 11475

08 dic 2021
diritto del lavoro

Recessione contratto: dubbi

Buongiorno, Sono un'architetto con p.iva che ha un contratto di partnership in esclusiva territoriale con un'azienda.
Il giorno 28 Ottobre ho dato le dimissioni via pec dopo aver preannunciato la mia dipartita verbalmente.
Ho intenzione di lavorare nello stesso settore per cui ho chiesto all'azienda di firmare un documento per liberarmi dal patto di non concorrenza presente sul contratto e ad oggi non l'ho ancora ricevuto.
Tale clausola risulta molto generica:
non è quantificata in termini economici,
non è definito il territorio
e l'ambito di competenza è troppo generico.
L' azienda non gode di buona salute economica, attualmente si trova sprovvista della rete commerciale e a breve ( gennaio) verrà a mancare il responsabile marketing che si occupa di procurare i contatti.
Inoltre devo percepire le mie spettanze per alcuni lavori completati. Posso pretendere che mi vengano pagati tutti i dovuti entro la data di fine rapporto?.
Infine, da un paio di mesi mi è stato affiancato su Milano un'altro architetto, facendo decadere la mia esclusiva territoriale.
Grazie mille
attendo un vostro riscontro

Risposte degli avvocati

fabio casaburo
Avvocato civilista
Torino
08 dic 2021

Buongiorno Architetto,
premesso che bisognerebbe visionare il contratto sottoscritto, il patto di non concorrenza (art. 2125 c.c.) richiede una serie di requisiti in assenza dei quali è nullo:
- bisogna specificare nel patto quali specifici lavori sono vietati al lavoratore:
- durata del limite (massimo 5 anni) oltre il quale il lavoratore potrà tornare a svolgere le proprie competenze anche in concorrenza con l’ex datore di lavoro;
- il luogo entro cui viene vietata l’attività in concorrenza;
- infine corresponsione di un adeguato compenso.
Per quanto riguarda invece le Sue spettanze non retribuite si può procedere con l'emissione di un decreto ingiuntivo provvisoriamente esecutivo.
Se necessita, anche solo di una consulenza, mi può contattare ai recapiti indicati nel mio profilo.
Resto a Sua disposizione e La saluto cordialmente.
Avv. Fabio Casaburo
Torino - Milano