Utente 3744

18 set 2020
diritto del lavoro

Tutela dal datore di lavoro: chi può aiutare?

Vi scrivo perché avrei bisogno di una consulenza per quanto riguarda il mio attuale datore di lavoro.
Da 3 mesi a questa parte mi sta dando dei problemi con il pagamento dello stipendio, trovando sempre scuse e pagando in ritardo anche di un mese. Sono l’unica dipendente, e ho fatto anche un controllo all’inps e da aprile, inizio del mio contratto, non ha versato neanche un centesimo di contributi.
Il mio contratto è a tempo determinato, con scadenza 31/10/2020.
Volevo sapere come mi posso tutelare per non perdere il pagamento dei restanti stipendi e dei conseguenti contributi.

Risposte degli avvocati

avvocato dequo
Avvocato civilista
18 set 2020

Buona sera,
solleciti il saldo delle somme non versate, con la trasmissione di un sollecito da parte del suo avvocato.
Cordiali saluti.


fabio casaburo
Avvocato civilista
Torino
18 set 2020

Buongiorno Signora,
premesso che la situazione andrebbe approfondita, Le consiglio, inizialmente, di provvedere ad inviare al Suo datore di lavoro, sia per quanto riguarda i ritardi nei pagamenti degli stipendi sia per il mancato versamento dei contributi, una formale diffida per obbligarlo ad adempiere ai suoi doveri.
Se necessita, anche solo di una consulenza, mi può contattare senza impegno.
Resto a Sua disposizione e La saluto cordialmente.
Avv. Fabio Casaburo
(Cell. 3280999150)


valeria pietra
Avvocato civilista
18 set 2020

Buongiorno signora,
per prima cosa occorre inviare comunicazione formale a mezzo legale al datore con cui diffidarlo alla corresponsione tempestiva degli stipendi ed eventuali arretrati segnalando anche i mancati contributi.
Parallelamente si potrà inviare segnalazione formale all'Inps per denunciare l'omissione contributiva e far sì che si attivino le attività ispettive del caso.
Sono a sua disposizione per fornirle assistenza legale in merito, mi può contattare ai recapiti che trova sul mio profilo.
Cordiali saluti.
Avv. Valeria Pietra