utente 745
03 mar 2020
diritto di famiglia

Affitto in nero: chi paga i lavori dell'immobile?

Pago un affitto in nero più le spese condominiali, ma le spese che mi fanno pagare sono sia la quota proprietario che la quota inquilino e ho dovuto cambiare la caldaia dell'acqua calda a spese mie e i rubinetti al bagno sono rotti e i sanitari da sostituire, in tutto questo, il proprietario dell'immobile pretende che i lavori li faccia io a spese mie. Secondo voi è corretto?
Risposte degli avvocati
antonio sirica
Avvocato civilista
03 mar 2020

Cara Utente, la situazione che descrive non è corretta sotto nessun profilo. Il problema è proprio quello: lei accettando di pagare l'affitto in nero si è posto al di fuori del campo della legalità. Se lei avesse un contratto i lavori in questione sarebbero senz'altro a carico del proprietario. Il consiglio che le do è di mettersi in regola, magari forzando la conclusione di un contratto minacciando una denuncia alla Guardia di Finanza. Cordiali saluti, Avv. Antonio Sirica @: asirica@siricalegal.it www.siricalegal.it T: 0199247656


antonino ercolano
Avvocato civilista
Sant'Agnello
03 mar 2020

Salve, purtroppo la sua domanda è un pò incompleta. Cosa significa che paga un affitto in nero? Che non esiste proprio un contratto? o che esiste un contratto e una parte del canone mensile è versata in nero? Per quanto riguarda le spese condominiali ci sono alcune spese che competono al locatore e altre spese che competono al conduttore (ad es: la manutenzione e piccole riparazioni di un ascensore sono a carico del conduttore, mentre l'installazione o la manutenzione straordinaria degli impianti sono a carico del Locatore). Le spese che Lei è tenuto a pagare sono le spese ORDINARIE di manutenzione, mentre le spese STRAORDINARIE sono a carico del proprietario (sicuramente un intervento di rifacimento dell'impianto caldaia e rifacimento del bagno sono da considerarsi spese straordinarie a carico del proprietario. Mentre il semplice cambiare un rubinetto, rientra sicuramente tra la manutenzione ordinaria, a carico del conduttore). Si renderebbe opportuno visionare il vostro contratto per fornirle una consulenza più adeguata e completa e per poter rispondere a tutti i suoi dubbi e suggerirle le opportune azioni da intraprendere. Tenga pure presente che, in linea generale, se esiste un contratto e Lei versa canoni maggiori a quanto in esso previsto, i canoni versati in nero (cioè, eccedenti quanto previsto in contratto) sono illegittimi e può vantare il diritto a richiederne la restituzione. Avv. Antonino Ercolano (antoninoercolano@hotmail.it)