Utente 3995

13 ott 2020
diritto di famiglia

Casa coniugale: quando si deve lasciare?

Sono divorziata dal 2012 nella sentenza del divorzio mi è stata assegnata la casa coniugale con i mobili in quanto la figlia è stata collocata con me. La ragazza ha 22 anni e sta studiando, sta partendo per l'Inghilterra e vi resterà almeno per 3 anni. (facendo avanti e indietro per le varie vacanze) Il mio ex marito vuole che io lasci la casa coniugale in quanto dice che non ho più "diritto" a restarci perchè la figlia sta andando all'estero a studiare e anche perchè, per alcuni anni, non ho potuto provvedere alle spese extra (mediche) e anche attualmente non posso aiutare nell'ambito universitario (ho uno stipendio basso) ma provvedo a tutte le spese di casa (bollette e spesa). Volevo sapere se è vero o se, come penso, fino a che la ragazza sta studiando io posso/devo rimanere in casa anche in virtù del fatto che lei, quando rientrerà, vuole venire a stare da ME in qualsiasi posto sarò.

Risposte degli avvocati

fabio casaburo
Avvocato civilista
Torino
13 ott 2020

Buongiorno Signora,
premesso che la questione andrebbe approfondita, in linea di massima, il suo ex marito non può riottenere la casa coniugale in quanto Sua figlia resterà all'estero, per soli motivi di studio, per un tempo determinato e farà comunque ritorno durante le vacanze.
Se necessita, anche solo di una consulenza, mi può contattare senza impegno.
Resto a Sua disposizione e La saluto cordialmente.
Avv. Fabio Casaburo
(Cell. 3280999150)