Utente 2851

22 lug 2020
diritto di famiglia

Decesso datore di lavoro e rinuncia degli eredi: cosa fare

Buonasera, premetto che è mia intenzione rinunciare all'eredità di mio padre e vorrei tutelarmi da ogni accusa di accettazione tacita della stessa.
Mio padre, titolare di partita iva individuale, è venuto a mancare circa un mese fa.
Mio zio mi ha comunicato che i dipendenti sono stati successivamente licenziati. Tuttavia, io (o mia madre) non abbiamo mai inviato lettere di licenziamento nè fatto qualsiasi altra azione legata all'azienda. Il licenziamento dei dipendenti è dunque conseguente alla morte del titolare e alla dichiarazione (non formale) di non accettazione di eredità? Come dovremmo muoverci per evitare "passi falsi"?

Risposte degli avvocati

fabio casaburo
Avvocato civilista
Torino
23 lug 2020

Buongiorno,
per evitare di accettare tacitamente l'eredità di Suo padre ha fatto bene a non inviare alcuna lettera di licenziamento, questa avrebbe potuto costituire un interessamento alla società stessa.
Valuti se accettare con beneficio di inventario.
Resto a disposizione e La saluto cordialmente.
Avv. Fabio Casaburo
(Cell. 3280999150)