Utente 4758

17 dic 2020
diritto di famiglia

Divorzio: mi conviene in Italia o a Cuba?

Sono coniugato con una cubana in possesso di cittadinanza italiana
-Il matrimonio è avvenuto a cuba
-senza figli
siamo addivenuti ad un accordo
in cambio dello appartamento di mia proprietà
valore circa 200.000 € (ereditato) quando eravamo già coniugati mia moglie è disposta a concedere il divorzio che x praticità sarà richiesto a cuba
sono disabile al 100% l'episodio è capitato circa 10 anni fa noi. eravamo già coniugati da circa 8 anni
avrei necessità di conoscere la procedura
la eventuale necessità di notaio (compresi i costi indicativi )
ovviamente per un parere successivo vi chiederò consulenza premium

Risposte degli avvocati

fabio casaburo
Avvocato civilista
Torino
17 dic 2020

Buongiorno,
se avete raggiunto un accordo (saggia decisione) si può procedere con una separazione consensuale e dopo 6 mesi con la richiesta si divorzio.
Se ha necessità, anche solo per una consulenza, mi può contattare senza impegno ai recapiti indicati nel mio profilo.
Resto a Sua disposizione e La saluto cordialmente.
Avv. Fabio Casaburo


17 dic 2020

Buongiorno, visto che entrambi avete cittadinanza italiana, l'immobile è in Italia, Lei è disabile, c'è la pandemia, non potrebbe essere più pratico fare una separazione con negoziazione assistita da avvocati in Italia e poi il divorzio dopo sei mesi dalle formalità. Essendoci un trasferimento di immobile, il verbale di negoziazione andrebbe autenticato da notaio. Cordiali saluti Avv. Giorgio Rocca