Utente 3461

27 ago 2020
diritto di famiglia

Il Comune non ha notificato il divorzio: cosa succede?

Dopo 18 anni dal divorzio ancora risulto essere la moglie del mio ex marito morto due giorni fa, presso il comune non esiste la notifica dal tribunale del divorzio fatto nel 2003 . Al comune risulto essere ancora moglie ed erede con le mie figlie, alle quali comunque questo non crea problemi. Visto che nessun atto di divorzio è stato annotato, visto che l'ex coniuge è deceduto prima della notifica all'anagrafe Comunale e che rientro in qualità di erede, se l'atto dovesse arrivare cosa cambia visto che la data di divorzio risulterebbe valida dopo la sua morte? Posso comunque con le mie figlie sbloccare i conti bancari per le spese necessarie del funerale? GRAZIE

Risposte degli avvocati

avvocato dequo
Avvocato civilista
28 ago 2020

Buonasera,
non cambia assolutamente nulla. Si può utilizzare i fondi familiari per le spese del funerale.


Buonasera,
visto che probabilmente per omissione della Cancelleria del Tribunale la sentenza di divorzio non è stata inviata al comune per la necessaria annotazione, di fatto lei risulta essere separata e non divorziata.
La sentenza di divorzio a questo punto, dovrebbe arrivare in Comune dietro impulso di parte e cioè con sua richiesta al Tribunale di procedere all'invio al Comune.
Ritengo quindi che lei risultando solo separata, possa procedere con le sue figlie per sbloccare i conti bancari.
Avv. Chiara Labrozzi


fabio casaburo
Avvocato civilista
Torino
27 ago 2020

Buongiorno Signora,
nonostante la mancata trasmissione, da parte della cancelleria del Tribunale, della sentenza definitiva del divorzio all'ufficiale dello stato civile, la sentenza è comunque definitiva e Lei non può avanzare alcuna pretesa ereditaria.
Resto a Sua disposizione e La saluto cordialmente.
Avv. Fabio Casaburo
(Cell. 3280999150)