Utente 1600

12 mag 2020
diritto di famiglia

La mia ex moglie può chiedere una quota di un immobile intestato a me?

Buongiorno Avvocato mi sto per separare da mia moglie consensualmente, anche se è stata lei a volerlo, siamo in regime di comunione dei beni. I miei genitori hanno riscattato a nome mio la casa popolare dove abitavano, hanno pagato regolarmente l'IMU per intero in tutti questi anni a nome mio. Ho provveduto a presentare la dichiarazione dei redditi per l'immobile in tutti questi anni. In seguito alla separazione mia moglie potrebbe chiedere una quota dell'immobile anche se non ha mai versato le tasse o partecipato alle spese per quella casa? Grazie

Risposte degli avvocati

avvocato dequo
Avvocato matrimonialista
01 giu 2020

Buon pomeriggio,
premesso che, ove avesse già nominato un difensore che la segue nella separazione consensuale, gli potrebbe rivolgere questa stessa domanda, le rappresento che, in genere, se ci sono figli la casa - anche se di proprietà di un solo coniuge - viene assegnata al genitore con cui i figli permangono, che non ne assume la proprietà, ma un diritto simile al diritto di usufrutto/abitazione, con possibilità di trascrizione - per questo punto - del decreto di omologa/sentenza di separazione presso l'Agenzia del Territorio.
Lei non specifica, se dal matrimonio siano nati figli, pertanto, allo stato, non posso che dirle che sua moglie non ha titolo nemmeno per rimanere a vivere in quella casa, a meno che non stabiliate diversamente nel vostro accordo di separazione.