Utente 11193

27 nov 2021
diritto di famiglia

Mantenimento: sarà da dare a vita?

Sono divorziato Consensualmente.. da otto anni nel nostro accordo..... Gli ho lasciato il mio 50%dell'appartamento... Gli ho pagato il mutuo per tutti i otto anni da solo... E dopo il mutuo d'accordo che gli do 200,00 al mese.... Lei ora in pensione... Ed io non riesco più a dargli le 200,00... O sarò. Costretto a pagargli le 200,00 a vita?.... In attesa... Porgo cordiali saluti

Risposte degli avvocati

prof. avv. domenico lamanna di salvo
Avvocato matrimonialista
Bari
27 nov 2021

Buon pomeriggio,
può chiedere una revisione e/o in alcuni anche la revoca dell'assegno,
Se desidera ricevere una consulenza legale approfondita può contattarmi ai recapiti presenti sul mio website.
La consulenza va concordata ed è a pagamento.
Cordiali Saluti
Prof. Avv. Domenico Lamanna Di Salvo
MATRIMONIALISTA - DIVORZISTA
MILANO - BARI


antonino ercolano
Avvocato civilista
Sant'Agnello
27 nov 2021

Gentile Utente, dal momento che sono mutate in concreto le condizioni di cui alla sentenza di divorzio, per modificare tali condizioni deve provvedere a presentare un'istanza al Tribunale che pronunciò la sentenza di divorzio e chiedere la revisione degli accordi, richiedendo che non vi sia più alcun obbligo di versare alcunchè a titolo di assegno divorzile.
Infatti dal momento che le condizioni che giustificarono la sentenza di divorzio sono ora mutate per Lei in peggio, dal momento che - rispetto ad allora - non ha più la possibilità economica di versare tale somma, e per la Sua ex moglie sono mutante in meglio (dal momento che ora percepisce pensione) dovrebbe ottenere agevolmente una revisione degli accordi.
Per qualsiasi dubbio o chiarimento può - se vuole - richiedere una consulenza diretta tramite il mio profilo, così da approfondire meglio la vicenda.
Cordiali saluti.
Avv. Antonino Ercolano