utente 1757
18 mag 2020
diritto di famiglia

mantenimento figli maggiorenni

Salve Avvocato, sono in fase di separazione consensuale da mia moglie, siamo in regime di comunione di beni ed entrambi siamo dei dipendenti pubblici. Vorrei sapere, cortesemente, a quanto potrebbe ammontare l'assegno di mantenimento dei miei due figli entrambi maggiorenni. Il maggiore percepisce l'indennità di disoccupazione per un anno ancora ed il minore è disoccupato. I nostri stipendi si aggirano intorno agli € 1.800,00 e la casa coniugale è di sia proprietà. Grazie
Risposte degli avvocati
avvocato dequo
Avvocato matrimonialista
01 giu 2020

Buon pomeriggio, se siete in fase di separazione consensuale e non vi siete ancora rivolti a un altro professionista, le rappresento che, mediamente, il ns. Tribunale in situazione analoga a quella da lei rappresentata, fissa un assegno (per ciascun figlio) pari ad almeno € 200. Ovviamente deve ricordare che, non essendo i suoi figli autonomi dal punto di vista economico, graveranno su lei e sua moglie (in quota del 50% ciascuno vista la parità di reddito) le spese straordinarie da sostenere o sostenute nel loro interesse.


20 mag 2020

Buongiorno, trattandosi di una separazione consensuale gli accordi saranno frutto di una trattativa tra le parti che decideranno in base alle loro possibilità e alla loro volontà di trovare una rapida soluzione. Certamente, i Vs. avvocati sapranno consigliarvi per il meglio. Se ha bisogno di assistenza mi può, tranquillamente, contattare tramite piattaforma o tramite whatsapp al numero 3333252566. Cordiali Saluti. Avv. Maria Alessi


marco sansone
Avvocato civilista
Vallo della Lucania
18 mag 2020

Gentile signore, se la separazione è consensuale, ciò comporta l'accordo su ogni aspetto, ivi compreso quello dell'assegno da corrispondere in favore dei figli. Trattandosi poi di figli maggiorenni, la questione può essere gestita direttamente con loro, anche al fine di valutare se è opportuno prevedere un importo in misura fissa o (in alternativa) se nulla prevedere per loro trovandosi in età da lavoro. Potrà - ovviamente - contribuire alle loro esigenze, ma ciò al di là di un accordo di separazione nel quale regolare esclusivamente il rapporto di coppia (eventuale patrimonio comune, giacenze di conto corrente, vetture, ecc..).


giuseppe anfuso
Avvocato civilista
Roma
18 mag 2020

Buona sera, a mio parere la questione è troppo complessa per una consulenza gratuita. Cordiali saluti.