utente 4857
24 dic 2020
diritto di famiglia

Pagamento spese straordinarie ai figli maggiorenni.

Buonasera. Sono un padre divorziato con una figlia 22enne la quale frequenta l università. Desideravo sapere come devo comportarmi con le spese straordinarie che la mia ex coniuge (la quale riceve mensilmente la somma di euro350 per il mantenimento di nostra figlia) non preventiva con me e si limita a mandare il conto spese su whazzapp pari al 50%delle totali spese. Trattasi di scontrini farmaceutici, biglietti autobus, PC portatile, tasse universitarie e fotocopie. Devo pagare queste spese? Cosa si intende per straordinario? Sicuro di un benevolo accoglimento porgo distinti saluti.
Risposte degli avvocati
antonino ercolano
Avvocato civilista
Sant'Agnello
24 dic 2020

Gentile Utente, buonasera. Per spese straordinarie si intendono le spese occasionali o sporadiche, gravose o voluttuarie. Poi ci sono spese straordinarie che richiedono il preventivo accordo e spese straordinarie che non richiedono il preventivo accordo. Le spese mediche effettuate presso strutture pubbliche, ad esempio, in linea generale non richiedono il preventivo accordo (diversamente dalle spese mediche in strutture private). Anche per le spese universitarie non è richiesto il preventivo accordo (immagino che Lei è a conoscenza che Sua figlia frequenti l'Università e che ne deve pagare le relative tasse ogni anno). Anche per l'acquisto del Pc (dotazione infromatica) non è richiesto il preventivo accordo. Così come le spese per mezzi di trasporto pubblico (bus/treno) dal luogo di residenza all'Università. I farmaci da banco rientrano nelle spese ordinarie. Ovviamente tutte le spese straordinarie devono essere documentate. Resto a disposizione per chiarimenti o per una consulenza più approfondita. Cordiali saluti. Avv. Antonino Ercolano - antoninoercolano()hotmail.it