Utente 2927

26 lug 2020
diritto di famiglia

Ragazza incinta: sono tenuta ad avvertire il padre?

Salve sono incinta con già minacce di aborto e un intervento eseguito di urgenza e il mio ex fidanzato ne convivente ne ex marito all'inizio mi ha minacciato di abortire ora vuole venire a ogni visita minacciandomi che se non lo porto mi denuncia ma a oggi lui non è nessuno e non ha fatto nessun test di paternità che io non acconsento in una gravidanza a rischio e manco il mio medico. Quindi perché devo essere tenuta a portarlo alle visite con me e informarlo sul mio stato di salute che a oggi non è nessuno non ha un test di paternità e mi fa agitare in uno stato di salute pericoloso con certificati medici cosa può fare questa persona verso di me e il bambino? Io non voglio informarlo neanche del parto sono tenuta ?

Risposte degli avvocati

Buongiorno,
se non desidera avere più contatti con questa persona, non è tenuta a fornirgli informazioni relative al suo stato di salute e alla nascita del suo bimbo, lo riconoscerà solo lei e sarà solo lei a dover provvedere all'accudimento del piccolo.
Ovviamente il padre però potrà successivamente, inoltrare domanda di riconoscimento di paternità provando in giudizio di essere il padre del neonato dovendosi anche accollare a questo punto, anche il mantenimento per quanto di sua spettanza ,del bambino.
Avv. Chiara Labrozzi


avvocato dequo
Avvocato civilista
26 lug 2020

Il suo ex compagno deve essere informato sullo stato di salute del nascitura e coinvolto nelle sue scelte di vita, in conformità a quanto disposto dall'art. 316 c.c. e s.s. . Infatti secondo la norma la responsabilità genitoriale sul figlio, è condivisa tra i genitori.