utente 3190
09 ago 2020
diritto di famiglia

Scrittura privata per preferenza affido minore

Buongiorno, io e mio marito abbiamo un figlio di 7 anni. Ci domandiamo, nella malaugurata ipotesi che entrambi noi genitori dovessimo venire a mancare a chi verrebbe affidato nostro figlio. Dato che non riteniamo adeguati i parenti più prossimi ci chiediamo se è possibile lasciare uno scritto dove dichiariamo la nostra preferenza su chi affidarlo, in che maniera va redatto e a chi va consegnato. Inoltre chiedo se è possibile indicare una coppia non sposata o anche una persona singola, o se il giudice non le prenderebbe in considerazione. Vorremmo che le stesse persone amministrassero naturalmente anche i suoi beni fino alla maggiore età. Sperando in una vostra cortese risposta porgo distinti saluti. Daniela Ferrari
Risposte degli avvocati

Buongiorno, i genitori possono lasciare un testamento o una scrittura privata, meglio se autenticata, con l'indicazione di una persona che ritengono adatta. Se non sussistono motivi contrari, il Giudice segue l'indicazione del genitore che ha la libertà di indicare parenti o altre persone fidate. Meglio farsi aiutare nella redazione del testamento o della scrittura privata ,da un legale. Avv. Chiara Labrozzi


avvocato dequo
Avvocato civilista
09 ago 2020

Secondo l'art. 343 c.c., la morte dei genitori determina l'apertura della tutela presso il tribunale del circondario dove è la sede principale degli affari, e degli interessi del minore. Di seguito, l'art. 348 c.c. demanda al genitore la facoltà di indicare un tutore con testamento olografo, cui il giudice tutelare si atterrà per la designazione del curatore degli interessi del minore. In linea con il coordinamento normativo, le suggerisco di redigere un testamento olografo, indicando il soggetto che ritiene più adatto alla cura degli interessi del minore, che il giudice valuterà con attenzione prima di disporre la nomina del tutore.


fabio casaburo
Avvocato civilista
Torino
09 ago 2020

Buonasera Signora Ferrari, è possibile fare ciò o con un testamento o una scrittura privata autenticata. Resto a Sua disposizione e La saluto cordialmente. Avv. Fabio Casaburo (Cell. 3280999150)


Gentile signora, certo che è possibile. Secondo quanto disposto all'art. 348 C. Civ. "l giudice tutelare nomina tutore la persona designata dal genitore che ha esercitato per ultimo la responsabilità genitoriale. La designazione può essere fatta per testamento, per atto pubblico o per scrittura privata autenticata". Il consiglio è, però, di rivolgersi a un Notaio di vostra fiducia. Cordialmente. Avv. Davide Interrante