utente 1700
15 mag 2020
diritto di famiglia

Separazione: devo pagare io il mutuo anche se cointestato?

Buon giorno, io ho tante domande, sono in una situazione molto difficile, non sapendo a chi rivolgermi, provo a fare qui un riassunto della mia situazione e le mie domande, ringrazio tanto se qualcuno mi potrebbe aiutare dandomi delle risposte. Io convivo con mio marito dal 2002, nel 2011 ci siamo sposati in Romania, ho lavorato dal 2009 fino al 2017 quando ho cominciato ad avere dei problemi con la schiena, avendo anche il bambino piccolo, nato nel 2012,sono stata licenziata per supero malattia e ho preso il licenziamento e la disoccupazione fino al anno scorso. Mio marito nel 2019 ha aperto, una società con un amico, una società cooperativa dove risulta come rappresentante legale. Adesso da un po' di mesi mio marito afferma di non avere più sentimenti per me, vuole lasciarmi dicendomi che l'azienda è sua, che non ho diritto a niente, vuole fare tramite un avvocato, un foglio dove si impegna a farmi la spesa finché trovo un lavoro. Abbiamo un mutuo cointestato, che adesso ferma il pagamento per sei mesi, dopodiché dice che lo devo pagare io se voglio rimanere in casa. Io non ho la patente e mi è un po' difficile trovare un lavoro, impiego del tempo, più del previsto a quanto pare (sia per i turni, per orari della corriera, per bambino). Vorrei sapere quali sarebbero i miei diritti se chiedo io la separazione(lui non la chiede, per continuare a stare in casa, ma la convivenza è diventata impossibile, io provando dei sentimenti nei suoi confronti), entro quanto tempo dovrà lasciare la casa, se lui può prendere le cose di casa, come elettrodomestici, finché decide il giudice e tutto quello che potete dirmi al riguardo. Grazie.
Risposte degli avvocati
antonio d`aronzo
Avvocato tributarista
Milano
15 mag 2020

Buon pomeriggio, vista la complessità e la delicatezza della situazione, se vuole mi può contattare tramite piattaforma o via mail all'indirizzo avv.daronzoantonio()gmail.com Cordialmente