utente 2229
12 giu 2020
diritto di famiglia

Trasferimento donna separata con minore presso altra città

Buongiorno, con la presente sono ad esporre il mio caso, per il quale sono a chiedere una Vs. gentile consulenza. Io mi chiamo Alessandro Lotti e sono di Roma, la mia compagna si chiama Daniela Gentili ed è di Pesaro. La nostra relazione è iniziata a maggio 2019 e ora lei è al sesto mese di gravidanza, incinta di nostra figlia che nascerà a settembre. Lei è ufficialmente separata dall'ex marito dal 18/02/2020 ed ha avuto con lui un figlio di 6 anni e mezzo circa di cui lei è il genitore collocatario. Il bambino ha qualche problema nel linguaggio ed è in cura da qualche anno presso una logopedista di Pesaro. Poichè io ho la casa di mia proprietà ed un buon lavoro a tempo indeterminato a Roma, lei potrebbe trasferirsi con il figlio presso di me? Può inviare una raccomandata all'ex marito comunicando questa sua intenzione, giustificata peraltro da motivi più che legittimi? Dopo aver inviato la raccomandata può già trasferirsi? In attesa di una Vs. gentile risposta, porgo i più cordiali saluti. Alessandro Lotti
Risposte degli avvocati
fabio casaburo
Avvocato civilista
Torino
12 giu 2020

Buongiorno Sig. Lotti, premesso che la situazione andrebbe approfondita, se la madre cambia la residenza senza aver prima ottenuto il consenso dell'altro genitore o del tribunale, per evitare eventuali sanzioni deve dimostrare che la scelta è stata presa nell'interesse esclusivo del figlio. Resto a Sua disposizione e La saluto cordialmente. Avv. Fabio Casaburo (Cell. 3280999150)


avv. valentina pastina
Avvocato civilista
12 giu 2020

Buongiorno, da quello che riferisce non credo sia possibile un trasferimento nell'immediato, considerata anche la cura che sta svolgendo il bambino a Pesaro. Tuttavia la situazione va analizzata meglio. Sono del Foro di Roma e mi rendo disponibile per valutare insieme il da farsi. Saluti