Utente 16082

17 giu 2022
diritto penale

Atti osceni: domande

Salve, io avrei una domanda che non mi fa dormire da giorni. Qualche giorno fa ho avuto un rapporto intimo nella mia auto, che era parcheggiata in un luogo appartato ma rivolto verso la strada e abbastanza illuminata (le macchina andavano però abbastanza veloce). Ad un certo punto vedo che una macchina rallenta leggermente, ci guarda per poi riprendere velocità. La domanda è questa: Durante il tempo trascorso le forze dell’ordine non sono arrivate, ma semmai un passante (una delle macchine che sono passate ad esempio) avesse annotato la targa e l’avesse comunicata alle forze dell’ordine queste ultime potrebbero inviare a casa la multa senza essere intervenuti, con la sola testimonianza dell’automobilista? Se si, questo avverrà entro i soliti 90 giorni oppure, data magari la delicatezza del tema, mi contatterebbero prima per parlarne, dato che loro non mi hanno effettivamente visto?

Risposte degli avvocati

antonino ercolano
Avvocato civilista
Sant'Agnello
17 giu 2022

Gentile Utente,
non ha commesso alcun reato (la condotta è stata depenalizzata). E' reato soltanto se il rapporto viene consumato in luoghi abitualmente frequentati da minori (es: nei pressi di una scuola, un parco giochi, ecc.).
Ad oggi è un illecito amministrativo. Può essere soltanto emesso verbale nei Suoi confronti qualora la polizia intervenga e rediga verbale.
La polizia non può emettere verbali sulla base di comunicazioni ricevute da passanti.
Quindi ritengo che può sicuramente dormire tranquillo la notte.
Cordiali saluti.
Avv. Antonino Ercolano


elena armenio
Avvocato civilista
Brescia
17 giu 2022

Buona sera,
il fatto di chi commette atti osceni in luogo pubblico di fronte a un numero di persone indeterminato non costituisce più reato, ma illecito amministrativo, riguardo al quale deve essere notificato un verbale di accertamento.
Se vuole approfondire l'argomento può accedere a una consulenza diretta, in cui esaminerò i particolari del suo caso, visitando il mio profilo.
Cordiali saluti
Avv. Elena Armenio