Utente 4094

23 ott 2020
diritto penale

Causa civile dopo patteggiamento: è possibile?

Salve, a seguito di patteggiamento in un procedimento penale per appropriazione indebita, conclusosi con un patteggiamento a 2 anni, la parte offesa che termini ha per instaurare una causa civile per richiedere i danni? E' prevista una prescrizione che in caso decorre da quando? Grazie.

Risposte degli avvocati

La prescrizione per ottenere il risarcimento dei danni derivati da un fatto costituente reato si prescrive nello stesso termine di prescrizione del reato. Quanto alla decorrenza il termine decorre questo dal giorno in cui la sentenza è passata in giudicato.
Per ulteriori precisazioni può chiamarmi allo 025513119 o inviare una e-email.
avv. Mario Marseglia- Milano


fabio casaburo
Avvocato civilista
Torino
23 ott 2020

Buongiorno,
il diritto al risarcimento del danno derivante da fatto illecito (e l'appropriazione indebita lo è) si prescrive in 5 anni, e nel Suo caso inizia a decorrere dal patteggiamento.
Tengo però conto che il termine di prescrizione può essere interrotto tramite notifica di atti giudiziari o tramite raccomandata.
Se necessita, anche solo di una consulenza, mi può contattare ai recapiti che trova sul mio profilo.
Resto a Sua disposizione e La saluto cordialmente.
Avv. Fabio Casaburo


23 ott 2020

Buonasera,
se la responsabilità è contrattuale, 10 anni.
Se la responsabilità è extracontrattuale, 5 anni.
La prescrizione civile si può interrompere con più atti, come citazioni, pignoramenti, raccomandate (salvo eccezioni) e ricomincia a decorrere da 0 dall'interruzione. La questione va approfondita per poter rispondere al caso concreto.
A disposizione, anche su Milano. I miei contatti sono sul mio profilo.
Cordiali saluti
Avv. Giorgio Rocca