Utente 5221

22 gen 2021
diritto penale

Patente sospesa: perchè la mia condanna si è prolungata?

Salve avvocato, 8 mesi fa, precisamente il 14 maggio mi è stata sospesa la patente (40 punti decurtati) per art 186 e 187, (sono sul penale avendo avuto 1.07 di grado alcolico), ad agosto mi è arrivata la carta per la revisione dslla patente per idoneità ai requisiti psicofisici, fissata il 12 gennaio, ad ottobre ho fatto le regolari analisi in ospedale per alcol. Successivamente con tutto il necessario mi sono recato in commissione medica locale e mi è stata rilasciata una carta (idoneo) patente valida per 1 anno, vado in motorizzazione per farmi dare la patente ma mi dicono che risultano due reati (40 punti), io ora sto lavorando con l avvocato per farmi togliere il 187 ( avendomi trovato una quantità bassissima di thc, però lui dice che prima del processo non si sa ss tolgono il reato.
Può darmi qualche indicazione? Si puo riavere la patente prima del processo o almeno cominciare a rifarla? Quando sarà il processo? Ormai è passatp un anno e della patente ne ho veramente bisogno, non so a cho rivolgermi, il mio avvocato sembra non saperne e non so piu dove sbattere la testa. Grazie mille avvocato aspetto una sua Risposta

Risposte degli avvocati

23 gen 2021

In caso di guida sotto l’effetto di stupefacenti (187 cds), diversamente dalla guida in stato di ebbrezza (186 cds), la sospensione cautelare disposta dal prefetto ha la durata minima di 1 anno.
La sospensione del prefetto è cautelare, cioè non richiede che ci sia stata prima una condanna penale. Inoltre, la Corte di cassazione ha chiarito che la sospensione del prefetto può rimanere valida anche in caso di assoluzione dalle accuse penali, perché indipendente (Corte di Cassazione, sezione VI civile, sentenza 15 dicembre 2016, n. 25870).
Invece, in caso di condanna, la sentenza penale può disporre un periodo più lungo di sospensione.
Considerata più grave della guida in stato di ebbrezza con basso tasso alcolemico, la guida con assunzione di stupefacenti non permette nè “sconti” sotto un anno di sospensione e neppure i “permessi ad ore” per lavoro. Deve passare il tempo minimo, sperando di evitare aggravamenti ulteriori.
Scelta ottima e del tutto corretta quella del Suo Avvocato, al quale La invito a rivolgersi con fiducia e trasparenza, di concentrarsi sull'esclusione o riduzione del rilievo penale, mentre per la patente, in questo caso, non c'è margine di azione.